In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
eccellenza

La Pro Gorizia stende il Kras con le reti di Piscopo e Grion

La squadra di Franti soffre non poco la gabbia dei carsolini sbloccando il match nel finale di primo tempo. Sui titoli di coda il raddoppio che vale il secondo posto

Marco Bisiach
1 minuto di lettura

GORIZIA

Un gol non lontano dalla fine del primo tempo, un altro proprio sui titoli di coda del secondo. Così, lasciando per l’ennesima volta la propria porta inviolata e con la praticità delle squadre forti, la Pro Gorizia ha battuto anche il Kras Repen, restando in scia al Torviscosa capolista del girone B di Eccellenza.

È stata tutt’altro che una partita facile, per la Pro, e non è stata nemmeno una partita particolarmente spettacolare. Combattuta però sì, parecchio, anche per merito di un Kras in salute (al di là dei risultati) e feroce nel pressing praticamente fino al novantesimo. Un Kras che per oltre mezz’ora nel primo tempo era riuscito ad ingabbiare la Pro Gorizia impedendole di sviluppare il suo abituale gioco arioso, e mantenendo in equilibrio un match che non aveva offerto sin lì grandissime occasioni da rete, ad eccezione di un diagonale di Gubellini e di un colpo di testa ravvicinato di Volas. C

i voleva un episodio per sbloccare il risultato ed a sfruttarlo, al solito bravissimo, è stato al 35’ il difensore Luca Piscopo, lesto a insaccare con una girata mancina una palla vagante rimessa in mezzo all’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Anche una volta colpito, però, il Kras non è affondato, e nella ripresa ha creato in un paio di occasioni i presupposti per il pareggio: prima con un pallone da corner sfilato davanti a tutta la porta goriziana senza trovare deviazioni, poi con una punizione di capitan Radujko al 35’ finita di poco sul fondo.

Esattamente come, dall’altra parte, un colpo di testa su palla inattiva di Piscopo, una punizione del solito Jacopo Grion e un suo destro al volo. Il numero dieci biancoazzurro avrebbe avuto modo di rifarsi però a tempo scaduto, quando Lucheo (un paio di fiammate importanti per lui nel finale) ha conquistato un rigore per fallo di Fernandez, concedendo a Grion la palla dal dischetto buona per il 2-0 e per mandare in archivio l’ennesima vittoria goriziana. —



I commenti dei lettori