In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
SECONDA CATEGORIA

Zejnuni bomber Isontina Ufi, Maurencig & Garic la coppia gol più singolare

Matteo Femia
2 minuti di lettura



Un singolo infallibile per la capolista, una coppia-gol che non sente la differenza d'età per la sorprendente inseguitrice. Le storie che arrivano dalla settima giornata del girone E di Seconda categoria parlano di bomber. E sono tutte da raccontare. La prima riguarda Abdilbaki Zejnuni, assoluto protagonista di quest'Isontina-carrarmato d'inizio stagione: l'attaccante sta trascinando la truppa di mister Claudio Baulini coi suoi gol (già 6) e lo ha fatto soprattutto nella trasferta sul campo di un Corno ridicolizzato da un 5-0 in cui il capocannoniere giallorossonero ha recitato la parte del leone con una tripletta di assoluto valore e giocate di qualità ben superiore a una Seconda categoria. «Zejnuni con questo campionato non c'entra assolutamente nulla - racconta il dirigente dell'Isontina Luigi Pisani - semplicemente è di un altro livello: può fare quello che vuole con le doti che ha, e domenica le ha messe in mostra. Non c'è stata semplicemente partita contro il Corno, abbiamo dimostrato di essere più forti dei nostri avversari».

Di Clemente e Cumin gli altri gol dell'Isontina, che è tallonata a tre lunghezze di distanza dai cugini dell'Ufi, sempre più sorprendenti in questo 2021 davvero da applausi se si pensa all'età media della rosa. Nel match vinto domenica in casa contro il Piedimonte per 3-1, infatti, c'erano ben otto giocatori su undici nati negli anni Duemila, coi soli Ziani (classe 1987), Biagi (1978) e capitan Massimo Maurencig (1981) venuti al mondo il secolo scorso. Il mix tra tanti ragazzini e qualche giocatore più smaliziato sta dando ottimi frutti. Simbolo di questa ottima mescolanza tra gioventù ed esperienza è la coppia di attaccanti messa in campo da mister Gianni Longo: Maurencig è affiancato in avanti infatti da Amir Garic, classe 2004 ed un futuro che promette molto di più di una semplice Seconda. Tra i due partner offensivi dell'Ufi ci sono 23 anni di differenza: potrebbero insomma essere padre e figlio, ma la distanza generazionale in campo non si sente, tanta è l'intesa tra i due. E non a caso tutti e due sono stati protagonisti dei gol segnati dall'Ufi quando entrambi erano in campo (Garic è uscito infortunato sul 2-1): Maurencig con l'assist per l'1-0 siglato da Martella, e poi pure con la punizione da cui è scaturito il 3-1 definitivo di Graziano, Garic con la splendida girata dal limite che è valsa il secondo gol dei padroni di casa, dopo il momentaneo pareggio di Brussolo. «Ci stiamo godendo il momento - racconta mister Longo - "Mau" è un giocatore importantissimo per noi, è il tassello su cui abbiamo costruito il nostro gruppo: lavora tanto per la squadra e crea occasioni per i compagni». E su Garic dice: «Oltre ad avere margini di miglioramento notevoli è già visibile la forza che ha, ed è un giocatore importante sia per la prima squadra che per la juniores».

E a proposito di gol, continua a segnare a raffica il Sovodnje, che supera 3-1 la Fortezza e sale in quarta posizione. Nel girone F pure c'è chi domina a suon di reti: è la Romana inarrestabile che viaggia a una media di tre gol e mezzo a partita, mantenuta anche nel 3-0 al Trieste Academy firmato Pelos, Ferraioli e Yahya. Il primato è saldo nelle mani monfalconesi ma anche il Turriaco sta facendo bene come testimonia il 2-0 (Piagno e Perrone) al Muglia. Crollo del Pieris, distrutto 5-0 in casa dal Muggia 2020. —

I commenti dei lettori