Contenuto riservato agli abbonati

Offese razziste ai giocatori sloveni durante le gare senior e giovanili

In Prima categoria coinvolto il Mladost. Negli Under 17 scintille in Ufm-Vesna. Lo Zsšdi ha denunciato l’accaduto alla Figc Fvg. Canciani: «Clima inaccettabile»

TRIESTE «Con la presente vogliamo esprimere la nostra preoccupazione in merito ad alcuni episodi di offese basate sull’appartenenza etnico-linguistica con il ben noto termine “sc’iavi”, che nelle ultime settimane hanno coinvolto alcune nostre squadre sui campi di calcio, durante alcune partite dei campionati locali e regionali, sia giovanili che senior».

Inizia così la nota inviata al presidente della Figc regionale Ermes Canciani da parte di Ivan Peterlin, presidente dello Zsšdi, l’Unione delle associazioni sportive slovene in Italia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi