In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

GORIZIA

Cercasi squadra capace di frenare quest’irresistibile Isontina. La capolista fa la voce grossa demolendo i cugini del Moraro con uno scioccante 7-1 ed il campionato lancia un appello: chi è in grado di contrapporsi ai giallorossoneri? Sinora non ci è riuscito nessuno, con i ragazzi di mister Baulini che hanno centrato quattro successi in altrettante gare. Il più impetuoso è stato sicuramente quest’ultimo: «Il risultato parla da sé – conferma il dirigente dell’Isontina Luigi Pisani – anche se nel primo tempo qualche problema lo abbiamo avuto a causa del vento e di un Moraro che ha saputo difendersi con ordine, tanto che all’intervallo siamo andati in vantaggio solo per 2-1. Poi si, nella ripresa abbiamo dilagato”».

Bardieru e Clemente i protagonisti, con una doppietta a testa: di Gaeta, Avllaj e Zejnuni gli altri gol per i vincitori, col solo Vanzo a rendere meno amaro il ko per i bianconeri.

Al secondo posto due punti sotto la vetta si conferma la Fortezza Gradisca, che prende lo scalpo della nobile Manzanese: 2-1 il risultato finale con Travan sugli scudi con una doppietta. All’inseguimento dell’Isontina ci sono a tre lunghezze anche i cugini dell’Ufi, che confermano l’ottimo momento di forma sbancando Corno di Rosazzo con un secco 3-1: in gol Graziano con una doppietta e Giovanni Mattioli.

Domenica amara per le altre goriziane: il Sovodnje si rammarica per lo 0-0 di Villanova. «Creiamo tanto ma non capitalizziamo: vero che non subiamo gol da due partite, ma dobbiamo essere più cinici in zona gol», si lamenta il presidente Ladi Tomsic.

Ko le altre: il Piedimonte in casa contro il Torre per 4-1, il Mossa a Buttrio per 2-1, il Villesse a Terzo per 1-0, ed il Poggio in casa contro la Serenissima per 3-1. —

I commenti dei lettori