In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

DOLINA

Quella tra Costalunga e Pro Romans Medea era una sfida tra due squadre che ancora non sono riuscite a decollare e si trovano entrambe in zona play out ma che, nonostante l’ostacolo del forte vento, hanno dato vita ad una partita grintosa, combattuta e piacevole dividendosi equamente la posta. Si capiva sin dalle prime battute che i due team non avrebbero fatto sconti e i goriziani iniziavano subito a premere tanto che al 6’ Bragato fuggiva in solitaria e trovava Nisi pronto a neutralizzare il pericolo. Cambio di fronte ed al 9’ Loperfido si incaricava di un corner e l’azione sfumava ma dava modo a Zanon di scattare in contropiede e di cercare l’aiuto di Compaore ed anche in questo caso l’azione si concludeva in un nulla di fato. Al 14’, dopo un batti e ribatti in area triestina, la sfera andava a Kozuh che ci provava dai 30 metri e riusciva ad insaccare. I padroni di casa incassavano bene e reagivano subito ma solo al 26’ Stepancic ci provava al volo ed al 27’ Loperfido centrava la traversa. Al 43’ Kozuh vicino al raddoppio.

Se il primo tempo aveva visto una certa superiorità degli isontini, nella ripresa erano i giuliani a farsi sotto cercando caparbiamente il pareggio e, difatti, al 4’ ci provava Tafilaj ed al 20’ Loperfido che, però, qualche minuto dopo veniva espulso. Il Costalunga, in minoranza, continuava a premere ed al 27’ Hoti ci provava con un siluro e Cantamessa salvava in angolo mentre al 39’ Nisi parava su Stepancic. Al 50’ tornava la parità numerica con cartellino rosso anche per Compaore e qualche attimo dopo Diawwla, dopo aver calciato una punizione, si gettava in mischia e riusciva a pareggiare. —

DOMENICO MUSUMARRA

I commenti dei lettori