In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

MONRUPINO

Il Kras trova il primo sorriso davanti al proprio pubblico e dopo un avvio di stagione complicato e macchiato da due sconfitte riesce a conquistare i primi tre pesantissimi punti del campionato.

Lo fa in inferiorità numerica per buona parte della gara a causa dell’espulsione di Dekovic al 20’, resistendo a un'Ancona Lumignacco che non si è mai data per vinta. Ne esce una partita combattuta e dalle mille occasioni, la prima delle quali è capitalizzata al 7’ da Dukic che con una zampata beffa Del Mestre e fa 1-0. La risposta friulana arriva dopo un quarto d’ora con un’azione sviluppata dalla destra che porta al rigore realizzato da Pillon e al cartellino rosso sventolato sulle spalle di Dekovic. Sul finire della prima frazione è Sancin a inseguire uno spiovente in area perfettamente calciato da Radujko e a insaccare in rete con un sorprendente pallonetto che riporta i carsolini in vantaggio. Nel secondo tempo, i padroni di casa guadagnano un calcio di rigore, realizzato da Volas che allunga le distanze portando i suoi sul 3-1. Tre primi più tardi Gomez, anche in questa occasione da calcio piazzato, riporta l’Ancona sul 3-2 con un sinistro da fuori area che accarezza il palo e si posiziona alle spalle di Zitani il cui tuffo ha poco successo. Il Kras insiste e pure se in 10 riesce a trovare il gol che vale il 4-2 con Stepancic. Il difensore raccoglie un pallone a mezza altezza poco dentro l’area di rigore e con un destro al volo infila l’estremo difensore, azzurro di beach. Nel finale c’è tempo anche per il 4-3 di Pillon prima di un recupero da cardiopalma che però non basta a rovinare la prima festa del Kras in Eccellenza. —



I commenti dei lettori