L’ex Prandin: «È un’Allianz con grandi potenzialità»

Bobo affronterà la nuova avventura a Monfalcone: «Ho entusiasmo, ritrovo Praticò e giocherò con l’amico Coronica»

TRIESTE

È pronto a portare entusiasmo, esperienza e grande carica agonistica a Monfalcone. Nella prossima stagione, Roberto Prandin sarà uno dei leader tecnici di una Falconstar che si presenterà ai nastri del campionato con giustificate ambizioni. Contattato dalla dirigenza nel corso degli ultimi anni, Bobo ha finalmente ceduto al corteggiamento della società cantierina.«"Da quando ho lasciato Trieste- racconta il giocatore- una telefonata è sempre arrivata. Ho detto no perchè volevo mettermi alla prova a livello più alto, due anni fa ho scelto Verona in serie A2 mentre lo scorso anno sono sceso in B ma in una società come Omegna che partiva per vincere. A metà della scorsa stagione, quando Matteo Praticò ha preso in mano la guida tecnica della squadra, i contatti si sono intensificati. E si sono creati i presupposti per il mio arrivo in maglia Falconstar».


SCELTE: Una decisione, quella di Prandin, che si lega anche a un progetto lavorativo e di vita. Bobo ha ancora in piedi un progetto con l'Università di Milano ma si sente triestino a tutti gli effetti e conta di tornare a vivere in città. «Diciamo che con l'arrivo di mio figlio Edoardo è cresciuta la voglia di iniziare a sviluppare un progetto di lavoro anche a Trieste- conferma Bobo-. In questo senso la proposta di Monfalcone è molto gradita perchè mi consente di continuare a fare basket».

OBIETTIVI: «Dirò una banalità- sottolinea Prandin- ma l'idea è cercare di fare il meglio possibile in una società che vuole però mantenere la filosofia che l'ha sempre contraddistinta. C'è un mix interessante tra giovani e vecchi, sono sicuro ne potrà venir fuori qualcosa di interessante». Un'avventura che dividerà con compagni di viaggio che conosce bene. «Sono molto contento di ritrovare Praticò come allenatore così come avere nuovamente al mio fianco Coronica come compagno di squadra. Al di là del discorso basket sono persone che stimo tantissimo e penso che nella prossima stagione, potremo divertirci assieme».

TRIESTE Da tifoso, continua a interessarsi delle vicende dell'Allianz e ha seguito con grande interesse il mercato biancorosso. «La scelta di chiudere un ciclo comporta naturalmente delle incognite- conclude Bobo- ma mi pare che la squadra sia stata fatta con criterio e può avere un potenziale interessante in vista della prossima stagione. Ne ho parlato con chi è rimasto, mi sembrava contento delle potenzialità del gruppo». —



Video del giorno

No Green Pass: ottomila persone sfilano lungo le vie di Trieste

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi