Contenuto riservato agli abbonati

Non ci sono ulteriori posti nella Champions League di basket: per l’Allianz sfuma il sogno europeo

Coach Franco Ciani e il presidente dell'Allianz Mario Ghiacci

Le indiscrezioni raccolte confermano la presenza di Brindisi e Sassari direttamente nei gironi, mentre Treviso passerà dai round di qualificazione. Nessuna wild card per altre formazioni italiane: in attesa c’erano anche Brescia e Fortitudo

TRIESTE. Sfuma il sogno europeo per l'Allianz che dice addio al progetto Basketball Champions League. La conferma arriverà venerdì 25 giugno dal board della Fiba, le indiscrezioni raccolte confermano la presenza di Brindisi e Sassari direttamente nei gironi e di una De' Longhi Treviso che passerà dal Qualifying rounds in programma il 12 e il 16 settembre. Nessuno spazio per ulteriori posti, nessuna wild card per le formazioni italiane (in attesa di notizie c'erano anche Brescia e Fortitudo Bologna).

Trieste, dunque, saluta almeno per questa stagione l'idea di giocare una coppa e conferma la decisione di non prendere in considerazione la Europe Cup, la seconda manifestazione organizzata dalla Fiba.

LA SQUADRA: Sul fronte mercato, dopo la conferma di Delia, in attesa di quella di Grazulis e della presentazione di Alessandro Lever che dovrebbe arrivare in città nei primi giorni della prossima settimana, l'Allianz sta completando il suo pacchetto lunghi ed è vicina a firmare il tassello mancante. Venerdì potrebbe essere annunciato il cambio di Delia, un lungo giovane in grado di coprire sia il ruolo di ala forte che quello di centro. Giocatore fisicamente importante, con esperienza in Europa, in grado di mixare bene le sue caratteristiche con quelle dei colleghi di reparto. La firma dell'ultimo lungo consentirà all'Allianz di concentrarsi sul reparto esterni. Doppio obiettivo, in questo momento, con coach Franco Ciani che sta guardando sia il play-maker americano a cui affidare le chiavi della squadra sia il ruolo di ala piccola nel tentativo di individuare il giocatore (o i giocatori) italiani in grado di prendere il posto lasciato libero da Davide Alviti.

LE ALTRE: Colpo importante della Reyer Venezia che, in attesa di definire la posizione di Stefano Tonut, riporta in Italia un giocatore importante come Michele Vitali. Perno della nazionale italiana di Sacchetti, Vitali è reduce da una buona stagione in Germania, al Bamberg, dove ha chiuso con dieci punti di media in campionato e oltre dodici in Champions League. Aveva manifestato il desiderio di rientrare in Italia, ha colto al volo la proposta di Venezia abbracciando un progetto competitivo. Germani Brescia sulle tracce di Paul Eboua, L'Armani ringrazia e saluta Michael Roll che ha deciso, dopo due stagioni, di lasciare l'Olimpia.

E a proposito di Armani, continua sull'asse Milano- Bologna il tormentone Ricci. Nei giorni scorsi Sergio Scariolo, il nuovo coach della Segafredo aveva manifestato ottimismo per la permanenza in bianconero del capitano virtussino, gli ultimi rumor invece parlano di un possibile trasferimento del giocatore nato a Chieti. Colpo Mekowulu per la Dinamo Sassari. Con il lungo lo scorso anno tra le fila della De' Longhi Treviso il Banco di Sardegna ammortizzerà la partenza di Miro Bilan. 

Video del giorno

A Trieste la proposta di matrimonio di Salvatore alla sua Carla nel linguaggio dei segni

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi