Contenuto riservato agli abbonati

Allianz Trieste, la finestra sull’Europa non può ancora ritenersi chiusa

Juan Fernandez (Foto Ciaramicoli /Ciamillo)

Niente wild card in Eurolega per le Vu nere. I biancorossi possono sperare in un invito o scegliere la Fiba Europe Cup

In bilico tra Champions League e Europa Cup, l'Allianz attende le scelte del board della Fiba per capire quale sarà il suo futuro europeo. Decisione in arrivo ufficialmente nel prossimo fine settimana, in realtà le società dovrebbero conoscere il loro destino con qualche giorno di anticipo.

CALCOLI Non è bastata alla Virtus la vittoria del campionato per accedere alla prossima Eurolega. Milano resta la rappresentante dell'Italia, nella massima competizione europea entrano Monaco e Kazan. La Segafredo Bologna si accontenterà dell'Eurocup assieme a Venezia e Trento costringendo Treviso a scivolare in Champions League (passando dai preliminari in programma il 12 e 16 settembre) assieme a Brindisi e Sassari. A questo punto l'unica chance per l'Allianz sarebbe l'allargamento a una quarta italiana ripescabile tramite wild card. Trieste ci spera e intanto guarda alla Fiba Europe Cup dove, in virtù della settima posizione conquistato nello scorso campionato, avrebbe la certezza di un posto. Brescia (nona lo scorso anno) e Reggio Emilia (undicesima) aspettano di capire se in caso di esclusione dalla Bcl, l'Allianz prenderà in considerazione l'ipotesi di partecipare al secondo torneo organizzato dalla Fiba.

MERCATO È durata poco la caccia a Quinton Hooker, il play reduce dalla stagione in Bundesliga tra le fila del Syntainics Mbc che l'Allianz aveva individuato come possibile innesto per il prossimo torneo. Interesse vero quello di Trieste che aveva contattato il giocatore proponendogli la possibilità di vestire il biancorosso. Proposta seria e concreta, resa appetibile dalla possibilità di abbinare al campionato anche la partecipazione a una coppa. Hooker non ha aspettato e ha rifirmato in Germania, l'Allianz ne prende atto e riprende a sondare un mercato che, nel ruolo, offre comunque ampia scelta.

ALVITI Arriva sul sito ufficiale dell'Olimpia il benvenuto a Davide Alviti. A parlarne Christos Stavropoulos, gm di Milano. «Lo seguivamo da tempo e pensiamo arrivi da noi nel momento giusto della sua carriera. Un ragazzo in crescita che ha taglia fisica, tiro e lo spirito giusto per far parte del nostro gruppo». Parole che Alviti ha ricambiato. «Sono emozionato, contentissimo di vivere questa sfida - il commento di Davide - Milano è il top del top, sono incredibilmente motivato perchè si apre un capitolo nuovo della mia vita. Voglio aiutare l'Olimpia e non vedo l'ora di poterlo fare».

Da parte del presidente dell'Allianz il saluto al giocatore. «Alviti ha preso la sua decisione - afferma Mario Ghiacci - e legittimamente ha scelto quello che ritiene essere il meglio per il suo futuro. Posso dirmi contento di come l'abbiamo visto crescere quest'anno e del contributo che ha dato alla squadra per raggiungere i nostri obiettivi. Siamo al lavoro da settimane ad una valida alternativa e possiamo dire di avere pronte delle soluzioni interessanti. Auguro a Davide il meglio per la sua carriera professionale».

Video del giorno

A Trieste la proposta di matrimonio di Salvatore alla sua Carla nel linguaggio dei segni

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi