Contenuto riservato agli abbonati

Allianz Trieste, Alviti alla fine firma con Milano

L’ala sigla un pluriennale con l’Armani uscendo dal contratto con Trieste e spiazzando anche le altre pretendenti

TRIESTE. E alla fine, arriva Milano. Dopo settimane di tira e molla, nel corso delle quali aveva tenuto l'Allianz sulla corda in attesa di una risposta circa la prossima stagione, Davide Alviti ha accettato l'offerta dell'Armani.

La 24enne ala laziale ha firmato un contratto pluriennale con l'Olimpia che lo inserirà nel pacchetto italiani della prossima stagione. A sorpresa tra le tante litiganti in ballo è spuntata sua maestà Milano, una società alla quale, in questo momento, è impossibile dire di no. Trieste riceverà dall'Armani il wayout previsto (50 mila euro inseriti nel contratto firmato all'inizio della scorsa stagione) e volta pagina alla ricerca delle alternative nel ruolo.

LA SCELTA: Si era parlato di Brescia, negli ultimi giorni erano uscite le voci relative a un interessamento di Trento e Sassari, la pista Milano non era mai stata segnalata. Se ne è cominciato a parlare nel primo pomeriggio di ieri, in poche ore tra il giocatore e la società è stato trovato l'accordo. Se da un punto di vista economico la decisione del giocatore è assolutamente comprensibile dal punto di vista tecnico sono tante le perplessità che emergono. Negli ultimi anni, a Milano, gli italiani hanno fatto tremendamente fatica a trovare spazio. Nell'ultima stagione ha giocato con continuità Datome e ha trovato minuti Moraschini, per il resto c'è stato poco minutaggio per Biligha, pochissimo per Cinciarini e praticamente solo panchina e tribuna per Moretti. Alviti è reduce da una stagione importante nella quale ha conquistato l'azzurro ma forse aveva bisogno di una piazza in grado di dargli la possibilità di esprimersi. Vedremo che ruolo riuscirà a cucirgli addosso Ettore Messina e quanti minuti riuscirà a guadagnarsi tra campionato e coppa.

LE CONSEGUENZE: Archiviato il discorso Alviti, l'Allianz deve cominciare a ragionare sulle possibili alternative. Se decide di sostituirlo con un italiano, la pista Mian è credibile. Il giocatore di Moraro sarà impegnato con Udine nella finale play-off contro Napoli poi comincerà a valutare le offerte.

LUNGHI: Continua, nel frattempo, il lavoro della società per cercare di definire la trattativa con Alessandro Lever. Il 22enne centrodi Bolzano, nelle ultime quattro stagioni alla Grand Canyon University, ha rinunciato all'anno extra di college per rendersi disponibile. Tra la società e il giocatore c'è stato un primo incontro, le parti sembrano vicine ma bisogna ancora sistemare alcune condizioni dell'accordo. Per Trieste la firma di Lever sarebbe un passaggio importante nella costruzione del gruppo in vista della prossima stagione.

Video del giorno

Ariella Reggio - Debegnac alle prese con Green Pass, QR, chat e Zoom

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi