Il San Luigi cade a Motta: la D sempre più lontana, infortunio per Maxi Zetto

Federico Giovannini

Con un gol per tempo la Liventina ha la meglio sui triestini. La vetta dista ora 6 punti. Problemi al ginocchio per il jolly

TRIESTE. Secondo ko consecutivo e sogni promozione che sogni rimarranno. Allo stadio “Samassa” di Motta di Livenza il San Luigi esce sconfitto per 2-0. Non eccelsi i padroni di casa, ancora meno in palla i triestini, affidatisi ad una linea giovanissima (ben 6 i fuoriquota schierati contemporaneamente da Ravalico) causa anche il forfait di Ciriello (dolore al polpaccio) sostituito da Berisha.

La prima occasione si registra a 12’ con Fuxa che da fuori impegna Zitani. Al 17’ grande intervento di Crosato che blocca Fuxa al momento di concludere. Nel finale di primo tempo, al 41’ il San Luigi perde Zetto per infortunio al ginocchio (al suo posto entra Signore), poi nell’azione successiva la Liventina trova il gol del vantaggio con un forte diagonale di Pontarelli. Al 46’ azione di Abdulai che con un bel sinistro a giro sfiora l’incrocio dei pali.

Nella ripresa a comandare è solo la Liventina. Al 9’ Pontarelli ha il colpo del ko ma a tu per tu con Zitani cincischia. Al 17’ ancora Pontarelli, davanti a Zitani, si fa ipnotizzare dal numero 1 triestino. Poco dopo è ancora Zitani ad essere protagonista, questa volta su Toffoli, ma lo stesso numero 10 di casa, al 30’, trova il raddoppio in acrobazia su posizione di fuorigioco non ravvisata dalla terna. Il match si chiude con un palo centrato dal neoentrato Dordit ad un metro dalla porta. Finisce 2-0 per la Liventina. Giusto così.

Crema spalmabile di lattuga, noci e feta greca

Casa di Vita
Video del giorno

I dieci versi dalle canzoni di Battiato da appuntarsi e non dimenticare

La guida allo shopping del Gruppo Gedi