Bagarre nella corsa ai play-off: sei squadre inseguono l’Allianz Trieste

Il colpo di Varese a Milano rimescola le carte e rende più incerto il finale di stagione. I biancorossi non possono rilassarsi e sono obbligati a non sbagliare le due gare casalinghe

TRIESTE. Copertina della settimana per Michele Ruzzier, leader della Varese che con il successo a Milano nel posticipo dell'ultimo turno ha stravolto gli equilibri del massimo campionato. Per il playmaker triestino una serata da incorniciare con 17 punti, ottime percentuali dal campo, 8 assist e il canestro che nel finale ha deciso la sfida regalando alla Openjobmetis il quarto successo consecutivo.

Dal primo posto, attualmente nelle mani dell'Armani, all'ultimo temporaneamente occupato dalla San Bernardo Cantù, tutto è ancora in gioco. Meno di un mese per i verdetti della stagione regolare: vittoria del girone, squadre ai play-off e retrocessione si decideranno nelle ultime cinque giornate.


CORSA AL VERTICE: Sembrava tutto deciso, la crisi dell'Olimpia appare invece evidente, un passaggio a vuoto che da coraggio alle inseguitrici. Milano deve dare un segnale a se stessa e al campionato in un finale terribile che dopo la decisiva sfida di venerdì in Eurolega contro l'Efes, fondamentale per chiudere il girone tra le top four, la vedrà in campo contro Brindisi, Sassari e Virtus Bologna.

Sarà decisiva soprattutto la sfida di domenica prossima al palaPentassuglia: se Brindisi vince, considerando il successo ottenuto nella gara d'andata, raggiunge gli avversari e li sorpassa diventando la favorita numero uno per la vittoria della stagione regolare. In corsa per le posizioni di vertice anche Virtus Bologna e Dinamo Sassari, alle prese con i recuperi che daranno un volto definitivo alla classifica.

PLAY-OFF: Reyer Venezia e De' Longhi Treviso sono praticamente già qualificate per la post season. Venezia a corrente alternata, reduce dalla sorprendente sconfitta rimediata a Trento, Treviso invece alle prese con un momento magico che l'ha vista imporsi nelle ultime cinque giornate scalando decisamente la classifica e consolidando almeno il sesto posto.

Dietro è bagarre con l'Allianz che può contare su un piccolo ma al momento ancora significativo vantaggio sulle inseguitrice. Trieste parte da quota 22, alle sue spalle sei squadre a 18 punti (Fortitudo Bologna, Carpegna Pesaro, Germani Brescia, Openjobmetis Varese, Dolomiti Energia Trento e Vanoli Cremona che lottano contemporaneamente per l'ultimo posto play-off ma devono guardarsi alle spalle per evitare la retrocessione. Con due vittorie (in casa contro Carpegna e Fortitudo), Trieste raggiungerebbe i 26 punti in classifica, una quota che anche considerando i tanti scontri diretti previsti alle sue spalle potrebbe essere già sufficiente per staccare un biglietto per la post season.

CORSA SALVEZZA: San Bernardo ultima a quattordici punti e Unahotels Reggio Emilia, ferma a sedici, hanno messo nel mirino le sei avversarie al momento assestate a quota 18. Tra le squadre più in difficoltà ci sono in questo momento Pesaro e Brescia. La Carpegna di Repesa, reduce da cinque sconfitte consecutive, non trova più la brillantezza di gioco che aveva caratterizzato la sua prima parte di stagione, la Germani Brescia, nonostante l'arrivo di Buscaglia, ha pagato un calo che l'ha vista fermarsi nell'ultimo mese.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi