Allianz Trieste, voglia di rivincita a Brindisi per sfatare il tabù

Un time-out di coah Dalmasson

Archiviato il ko in Coppa Italia, i biancorossi affrontano di nuovo l’Happy Cas. In Puglia triestini sempre sconfitti in A. Fernandez regolarmente in campo

TRIESTE. Allianz alla ricerca del necessario equilibrio alla vigilia della sfida che sabato 27 febbraio, sul parquet del palaPentassuglia, la vedrà in campo contro l’HappyCasa Brindisi.

Rivincita del match di coppa Italia giocato e perso lo scorso 12 febbraio al Mediolanum Forum di Assago, partita nella quale Trieste ha faticato a trovare i mezzi per venire a capo di un’avversaria che, priva di due punti di riferimento importanti come Harrison e Willis, ha saputo sfruttare le risorse della sua panchina per imporsi.

Sfatare il tabù Vitucci (da quando è stata promossa in serie A, Trieste non ha mai vinto) darebbe all’Allianz una spinta decisa verso il raggiungimento di quei play-off che rappresentano la grande differenza tra un campionato anonimo e una buona stagione.

IL MOMENTO Due settimane di allenamenti hanno permesso di staccare la spina ritrovando quel feeling con il lavoro in palestra che era mancato negli ultimi mesi. Fieno in cascina per una volata lunga più di due mesi, energie che torneranno utili nella seconda parte del girone di ritorno. Si parte da una certezza, l’assenza di Grazulis nelle prossime sfide. Il lettone mancherà sicuramente in Puglia e nel match casalingo contro Cantù poi molto dipenderà dai frutti che porterà il programma di recupero iniziato ormai da due settimane fa.

A Brindisi, l’Allianz avrà bisogno del miglior Delia, troverà un Peric certamente più pronto di quello visto in coppa Italia e potrà contare su un ritrovato Da Ros, nell’ultimo periodo uno degli uomini di riferimento dell’attacco biancorosso. A Milano, nei minuti che gli sono stati concessi, ha saputo interpretare con intelligenza lo spot di ala forte cercando di farsi trovare pronto sia sotto le plance che sul perimetro.

Nessun problema invece per Fernandez che sarà regolarmente della partita. Il Lobito è stato tenuto per qualche giorno precauzionalmente a riposo ma è pronto a scendere in campo nella sfida di domani.

BRINDISI Happycasa in versione 3.0 quella che l’Allianz si troverà di fronte nel match di domani. In campionato, nella gara d’andata, il top scorer era stato Harrison, a Milano senza Harrison e con Willis in campo 9’ la partita l’hanno decisa Gaspardo e Visconti. Domani la novità riguarda Josh Bostic, la guardia che ha lasciato Reggio Emilia per trasferirsi alla corte di Vitucci. Precedente poco tranquillizante per Trieste lo scontro diretto tra Allianz e Unahotels nel quale Bostic aveva chiuso con 20 punti in 30’ colpendo con continuità dal perimetro.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi