Procaccio: «Fatto qualcosa più di loro Pensiamo all’Arezzo per salire ancora»

VERONA

Manca solo il gol a questo ragazzo piemontese che tanto è mancato alla Triestina nel girone di andata. Il merito di essersi procurato il calcio di rigore poi trasformato da Gomez, molteplici iniziative intraprendenti nel settore centrale del campo, un asse, quello a sinistra con Lepore, che funziona piuttosto bene.


Andrea Procaccio si erge a migliore in campo in terra veronese, resta davvero la marcatura, l’esultanza per un gol, l’ultima cosa che manca al numero 17. Una astinenza di due anni, intanto all’Unione però le sue giocate appaiono irrinunciabili. Ci scherza su Procaccio.

«Devo cambiare il numero di maglia, questo 17 non porta tanta fortuna. Scherzi a parte, ci ho provato con un bel tiro ma il portiere ha fatto una bella parata, ci ho provato in un’altra occasione ma ho preso il difensore. Sono comunque contento della prestazione di tutti perché non abbiamo mollato di nuovo e abbiamo pareggiato al 90’. Se non ci avessero annullato quel gol, l’avremmo vinta. Siamo sulla strada giusta».

Il risultato rispecchia gli attuali valori in campo?

«Loro sono una ottima squadra lì davanti con giocatori come Danti e Arma, si sono trovati bene anche in occasione del primo gol che ci hanno fatto. Il pari è giusto, forse qualcosina in più lo abbiamo fatto noi, per quel gol non dato ma abbiamo fatto una bella prestazione».

Il campo non era proprio l’ideale per i piedi delicati.

«Il campo non era in condizioni perfette per cui la palla rimbalzava male, siamo stati bravi noi a creare tante occasioni sia nel primo tempo che nel secondo, ne abbiamo avute abbastanza».

Com’è la condizione? «Adesso sto bene, fisicamente non era facile dopo tre-quattro mesi riprendersi ma inizio a stare bene».

Guardando alla prossima?

«Domenica c’è l’Arezzo, ci ricordiamo dell’andata una partita che io purtroppo vidi da casa. Dovremo vincere, questo pareggio ci porta a vivere la settimana più tranquillamente».

E guardando oltre all’Arezzo, se volessimo tracciare gli obiettivi di questa Unione?

«Dobbiamo scalare posizioni e partite come questa quì non puoi permetterti di perderle, ma sono sicuro che la squadra farà bene». —

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi