Pallavolo, Manià confermato alla presidenza del Comitato di Trieste e Gorizia

Paolo Manià, confermato presidente della Fipav Trieste-Gorizia

Il candidato unico per il vertice della Fipav territoriale locale rimarrà in carica per i prossimi quattro anni

TRIESTE. La Fipav territoriale locale, di Trieste e Gorizia, ha il nuovo Consiglio e il comitato, per il prossimo quadriennio.

Nell’ambito dell’assemblea elettiva tenutasi al Palasport di Monfalcone il comitato del volley locale ha rinnovato i propri vertici. Due terzi delle società hanno votato (26 su 39 aventi diritto), di persona o tramite delega. Per limitare quanto possibile il numero dei presenti (per meri motivi di distanziamento e misure anti-Covid), lo strumento della delega era stato fortemente suggerito ed è stato ampiamente sfruttato.

Il quorum è stato raggiunto alla seconda convocazione, quando il candidato unico alla presidenza, Paolo Manià, ha esposto la propria relazione programmatica. Si è proceduto quindi alle operazioni di voto, durate quasi un'ora. Tale rapidità si è avuta grazie al software predisposto dalla Fipav, nella disciplinata collaborazione dei votanti, nell'alacre lavoro della Commissione di verifica, e nella preziosa collaborazione delle segretarie dei comitati.

Efficiente lo staff operativo Fipav della giornata: quattordici persone che hanno lavorato per la miglior riuscita dell’evento, nei limiti e nel rispetto di un protocollo anti-Covid disegnato e implementato ad hoc per l’occasione. I lavori si sono conclusi alle 18, quando sono stati proclamati i futuri rappresentanti del Comitato dal presidente dell’assemblea, il regionale Alessandro Michelli.

Bis dunque nella massima carica per Paolo Manià, che pur da unico candidato, ha trovato più dell’ottanta per cento di conferme. Questi i consigliere eletti, passati a quattro rispetto ai sei dell’ultima legislatura (per il minor numero di società del volley, scese sotto 40) con a fianco il numero delle preferenze ricevute: Renato Brusadin (1120), Antonello Taliento (1040), Martin Maver (850) di Trieste, e Denis Del Torre (780) di Staranzano. Novità dunque per il solo cosellino Taliento, al primo mandato, mentre non ce l'hanno fatta Max Marculli e Marco Apollonio.

Confermato inoltre Lorenzo Felician alla carica di Revisore dei Conti. Dati a tutti i club partecipanti un kit contenente un rivelatore di temperatura corporea digitale e una fornitura di mascherine chirurgiche, dal comitato regionale del Coni.

Video del giorno

Incendio nell'Oristanese, le fiamme nel centro abitato di Cuglieri: le immagini dei danni

Cotolette di ceci con maionese all'erba cipollina

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi