In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Via libera agli allenamenti in regione, anche in zona rossa

Passo indietro del presidente della Fisi Roda che riapre all’attività agonistica Intanto successo per la fiaccolata ad Aurisina della 70. Bene Gallina e Craievich

1 minuto di lettura
La fiaccolata organizzata dallo Sc 70 all'impianto NeveSole di Aurisina 

TRIESTE Passo indietro della Fisi: gli atleti degli sci club di Trieste e Gorizia potranno regolarmente allenarsi durante le feste natalizie. Le disposizioni fornite dal presidente della Federsci italiana Flavio Roda che di fatto consentivano la possibilità di allenarsi solamente ai residenti sono state al centro di una prevedibile querelle da parte degli sci club di mezza Italia. Non esente dalle polemiche il Friuli Venezia Giulia. Ad alzare la voce sono stati quei sci club penalizzati dalla distanza fisica dalle montagne. A trainare la protesta triestina è stato lo Sci Cai XXX Ottobre presieduto da Stefano Marchesi, che da subito si era attivato per trovare una soluzione che permettesse a tutti di tornare sulle piste. «Dopo la lettera di Roda le chat dei genitori degli sci club sono letteralmente esplose, anche perché tempo fa quando eravamo in zona rossa ci era già stata data la possibilità di allenarci», racconta il numero uno della Trenta. Da qui la decisione di Roda di fare retromarcia, concedendo di fatto la possibilità a tutti gli sci club di potersi allenare durante tutto il periodo natalizio, sempre rispettando le normative vigenti. Una buona notizia dunque per gli sci club che si sono organizzati per tornare sulle nevi regionali per preparare al meglio l’inizio della stagione agonistica. A questo punto si attende solo la pubblicazione del calendario ufficiale delle gare.

FIACCOLATA Un messaggio di speranza ed ottimismo per l’anno venturo. Questa la filosofia con cui lo Sci club 70 ha organizzato una fiaccolata nella pista di plastica dell’impianto NeveSole di Aurisina dove si è ritrovata una decina di maestri scesa poi lungo il tracciato della pista artificiale del centro Fisi. «Nonostante il periodo difficile che stiamo vivendo – ha puntualizzato lo Sc 70 – il centro federale dedicato agli sport invernali ha avuto un autunno ricco di iniziative e progetti per i giovanissimi ed adulti, riscontrando un gran successo con continue richieste di poter partecipare ai corsi individuali di sci alpino e sci nordico. Il tutto nel pieno rispetto delle normative e misure anticoronavirus».

GALLINA Ottimo risultato per Simone Gallina. Il ventenne trevigiano, tesserato con lo Sk Devin, si è laureato campione italiano Cittadini 2020-21 di slalom dopo essersi imposto nella prova disputata a Alleghe grazie alla costanza nelle due manche, entrambe chiuse con il quarto tempo parziale. Gallina ha preceduto di 0″06 Gabriele Sartori e di 0″14 l’irlandese Cormac Comerford.

CRAIEVICH Intanto a Folgaria si è svolto un slalom valido per il Gran Premio Italia giovani femminile. Ottimo il risultato raccolto dalla triestina Andrea Craievich (Sc 70) che si è piazzata nona assoluta e seconda tra le atlete nate nel 2000. Nella graduatoria Juniores complessiva Craievich ha raggiunto la terza posizione.

I commenti dei lettori