Mezzarobba lancia la sfida all’An Brescia «Daremo battaglia»

Il talento triestino Michele Mezzarobba

Reduce dal bell’esordio in campionato contro la Roma Nuoto il talento triestino è pronto ad affrontare i fortissimi lombardi

TRIESTE Nel 12-7 con cui la Pallanuoto Trieste ha vinto al suo esordio in campionato, Michelino Mezzarobba ha piazzato un solo gol. Peraltro su rigore, assegnato per fallo su Razzi e trasformato con freddezza dal classe 2000 alabardato. La partita di Mezzarobba va però ben oltre il gol messo a segno ai laziali. Tanto nuoto, tanti movimenti in aiuto dei compagni. Un match più che positivo per il talento triestino tornato in acqua con i suoi compagni dopo un digiuno lunghissimo.

Mezzarobba, quanto la ha emozionata tornare in acqua per giocare una partita ufficiale?

Tanto, strano a dirlo forse, ma è stato proprio emozionante. Era da tanti mesi che non giocavamo in campionato. Il Covid ci ha fermato per diverse settimane. Abbiamo dovuto anche rinunciare all’Euro Cup. Ma è acqua passata. Ora guardiamo avanti, con fiducia.

Fiducia che deriva anche da un esordio brillante con una bella vittoria. Soddisfatto del debutto?

Con Roma abbiamo mantenuto il pronostico della vigilia avendo un organico meglio strutturato rispetto ai laziali grazie ai tre importanti arrivi giunti in estate (il croato Ivan Buljubasic e i toscani Andrea Razzi e Giacomo Bini, ndr). Chiaro che visto l’alto numero dei positivi avuti in squadra nell’ultimo periodo le incognite sulla nostra forma erano lecite.

Comunque non avete mai patito gli avversari. Una vittoria “facile”, no?

Alla fine la partita è andata nel complesso bene. In alcuni frangenti abbiamo espresso un buon gioco, anche se abbiamo commesso anche tanti errori. Nell’ultimo tempo siamo saliti di punteggio e abbiamo portato a casa una vittoria che non può che renderci felici.

Domani tornerete in acqua e sarà tutta un’altra musica. Alla Bianchi arriva l’An Brescia. Il solito match impossibile?

Brescia, lo si sa, è superiore a noi e a parecchie altre squadre. È da anni che i lombardi hanno una squadra di grandi giocatori. Tra l’altro sono reduci da un girone di Champions dove hanno giocato ad altissimi livelli. Noi comunque siamo carichi. Ci stiamo allenando piuttosto bene, e coach Daniele Bettini ci ha fatto lavorare tanto proprio in vista di questa partita. Daremo battaglia fino all’ultima sirena.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi