In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA

Unione, anche il Covid complica un derby da giocare con i denti. Oggi in campo alle 18

Due nuovi positivi nel gruppo squadra, subito altri tamponi. Il portiere Offredi non convocato per Padova. A Pillon serve una prova di carattere

Antonello Rodio
2 minuti di lettura
Bepi Pillon si appresta ad affrontare una trasferta in salita 

TRIESTE Un paio di mesi fa, la Triestina sognava di arrivare al big-match di oggi a Padova (inizio ore 18, diretta su Raisport), e alla terribile sequenza di fine anno che poi proseguirà con Perugia e Sudtirol, in ben altre condizioni di classifica. Invece qualche passo falso, infortuni e covid ne hanno penalizzato il cammino. E giusto perché la sfortuna sembra vederci benissimo, nella rosa alabardata è ritornato ora il problema covid: ieri sono infatti risultati positivi al virus un giocatore e un membro dello staff. La società non fa nomi ma la lista dei convocati lascia facilmente intuire come il positivo al virus sarebbe il portiere Offredi, visto che le altre assenze di rilievo, quelle di Petrella, Litteri, sono dovute a problemi muscolari mentre Gatto ha avuto un permesso per motivi famigliari. La squadra si è sottoposta ieri sera a un altro giro di tamponi: stamane ci sarà l’esito, nella speranza che non ci siano altre brutte sorprese, poi attorno alle 10 la partenza per Padova. Un’altra tegola dunque per la squadra alabardata e per il tecnico Bepi Pillon, che dopo l’anomalo debutto su un campo impossibile con la Samb, ora deve fare i conti con un’altra emergenza proprio in una gara già di per sé difficilissima. Non certo l’ideale per un tecnico che essendo appena subentrato avrebbe bisogno di tempo per poter plasmare la squadra. Ora il problema è di evitare di uscire da questo periodo con le ossa rotte, ovvero con un distacco incolmabile dal vertice o addirittura scivolando fuori dalla zona play-off. I

l risultato minimo per la Triestina oggi è quello di uscire dall’Euganeo con almeno un pareggio, che sarebbe un signor risultato sul campo della capolista: ma già questo farebbe precipitare l’Unione a -10 dal primo posto del Sudtirol. In caso di sconfitta, l’Unione sarebbe addirittura a -11 da due squadre, insomma una situazione complicata. Naturalmente col tempo e nel girone di ritorno la Triestina potrà risalire la china, ma a quel punto, probabilmente, solo per la miglior posizione possibile nella griglia play-off. Una vittoria all’Euganeo, invece, sarebbe davvero una scossa niente male, vista la situazione. Ma come potrà Pillon fronteggiare l’emergenza? In porta ci sarà per forza Valentini, e visto che Ligi è squalificato, la coppia centrale sarà formata da Capela e Lambrughi, mentre come terzini potrebbe ritornare Rapisarda a destra con Brivio a sinistra. A centrocampo va ricordato che Calvano è convocato ma con il ginocchio malconcio, mentre Lodi ha saltato allenamenti per il lutto familiare: se giocherà, Giorico e Rizzo saranno le mezzali, altrimenti Giorico play con Rizzo e uno fra Maracchi e Calvano. In attacco assenti Litteri e Petrella, mentre torna Gomez, che però dovrebbe partire dalla panchina: spazio dunque a Granoche, Mensah e Sarno se sarà 4-3-3, oppure con Boultam dietro le punte se sarà 4-3-1-2. Quanto al Padova saranno assenti Ronaldo e Matteo Mandorlini, mentre Gasbarro è in dubbio. Nel 4-3-3 davanti a Vannucchi ci sarà la coppia centrale Andelkovic-Pelagatti con Germano e Curcio terzini. A centrocampo Hallfredsson play con Saber e Della Latta mezzali, poi in avanti Jelenic, Nicastro e Bifulco. —

I commenti dei lettori