Giorico in versione jolly «Mi adatto a ogni ruolo Bravi ma non perfetti»

TRIESTE

Una prova di grande spessore, novanta minuti ben orchestrati nel doppio ruolo di mezzala e vertice alto. Daniele Giorico, dimenticati i giorni di isolamento e ritrovati i minuti nelle gambe a Salò, è indubbiamente uno dei giocatori più brillanti di Triestina-Fermana. Un gol prezioso in avvio di gara, miglior viatico per scardinare una squadra rognosa come quella compagine marchigiana. «Era una partita difficile, siamo stati bravi e fortunati a sbloccarla subito» conferma il numero 24. «Abbiamo rischiato qualcosa dopo il primo gol prevalentemente per errori nostri ed è una cosa sulla quale dobbiamo migliorare. Bravi a fare il secondo gol, mentre quello subìto poteva essere una mazzata come ci era successo ad Arezzo, ma abbiamo dimostrato di aver capito la lezione e siamo riusciti a chiuderla». Con quel gol in avvio, scongiurato il rischio di una Fermana ferma sulle barricate. «La C è basata sugli episodi, noi dobbiamo essere bravi a portarli dalla nostra parte perché le partite sono equilibrate. La Fermana è una squadra molto fastidiosa sulle ripartenze, noi dobbiamo concentrarci sui nostri errori e perfezionarli». Un Giorico duttile, in un momento di grandi sacrifici per tutti. «Ho fatto la mezzala e poi ho giocato dietro le punte e ancora mezzala, ma sappiamo che questo è un momento in cui stiamo recuperando dei giocatori. Tra infortuni e Covid c’è stato un dispendio da parte di tutti, se serve cambiare posizione in partita va bene». Il tempo di rifiatare non c’è, mercoledì a Gubbio su un campo ostico all’Unione. «Abbiamo una rosa ampia, faccio un augurio a Valentini e Litteri che devono ancora rientrare nel gruppo. Noi abbiamo avuto certamente più defezioni rispetto ad altre squadre ma siamo lì. A Gubbio sarà difficile, ha bloccato il Perugia e questo ci dice che il campionato è questo, nessuno ti regala nulla». Gubbio sarà peraltro la prima di due trasferte. Come affrontarle? «Una settimana importante, noi siamo stati bravi a resettare la sconfitta di Salò e venivamo comunque da 5 risultati utili. Adesso abbiamo due trasferte ma noi dobbiamo restare attaccati alla vetta perché poi abbiamo tutti gli scontri diretti e dovremo farci trovare pronti». —


Egg muffin con broccoli e feta

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi