Allianz spettatrice per forza: gli anticipi regalano sorprese

Andrejs Grazulis in azione nella recente gara contro Brindisi

I biancorossi riprendono domani gli allenamenti per la trasferta al Taliercio. Brindisi prima battendo le Vu nere, la Fortitudo ultima ko in casa da Treviso

TRIESTE Domenica di riposo, da domani l'Allianz torna in modalità campionato nella speranza di poter preparare la sfida in programma sabato prossimo contro la Reyer Venezia. Ferma dal 25 ottobre, data della sconfitta casalinga contro Brindisi, Trieste riparte al gran completo con la possibilità di presentarsi al Taliercio con la formazione al gran completo. Sarebbe la prima volta in questa stagione, l'occasione (Delia a parte) di valutare il potenziale della squadra costruita nel corso dell'estate. Alla finestra, dopo il rinvio del match contro l'Unahotels Reggio Emilia, l'Allianz è rimasta a guardare una giornata cominciata ieri con i tre anticipi in programma tra Trento e Bologna.

Copertina per l'Happycasa che sbanca 98-88 il parquet della Segafredo Arena, centra il sesto successo consecutivo e sale al comando della classifica affiancando temporaneamente l'Armani Milano. Brindisi trascinata dai soliti noti, con la regia di Thompson, il talento di Harrison e la potenza di Willis a fare ancora una volta la differenza. Per la Segafredo di Djordievic è notte fonda e non può bastare l'assenza di Markovic a giustificare un passo falso che pone legittimi interrogativi sulla bontà del progetto virtussino. Se Bologna bianconera non ride, piange il popolo fortitudino che vede la formazione di Sacchetti all'ultimo posto solitario della classifica. Fatale la sconfitta contro Treviso, corsara 98-87 grazie alla prestazione monstre di David Logan. Per il professore 35 punti (14/23 dal campo) alla Fortitudo non è bastato il discreto esordio di Saunders. Prezioso successo interno di Trento che domina dalla palla a due un Banco di Sardegna suicidatosi sull'altare delle palle perse. Finale 92-78 per la formazione di Brienza che porta cinque uomini in doppia difra. A Pozzecco non bastano i 25 punti di Bendzius e i 18 di Burnell.

Tra le sfide di giornata spicca il derby lombardo tra l’Armani Milano e la Germani Brescia. La squadra di Messina in campo per riscattare la sconfitta di Eurolega subita a Valencia, Brescia senza Kalinoski e Crawford prova a uscire da una crisi che le otto sconfitte in questi primi undici match di inizio stagione hanno certificato mettendo sulla graticola Enzino Esposito. Il programma della giornata: Virtus Roma-Umana Venezia (domani ore 16.30, arbitri Attard, Perciavalle, Belfiore), Armani Milano-Germani Brescia (domani ore 17, arbitri Vicino, Sardella, Nicolini), Carpegna Pesaro-Openjobmetis Varese (domani ore 20.45, arbitri Paternicò, Pepponi, Dori). Classifica: Armani Milano 12 (6 partite disputate) punti, HappyCasa Brindisi 12 (7), Umana Venezia 8 (6), Banco Sardegna Sassari, Segafredo Bologna 8 (7), Unahotels Reggio Emilia 6 (5), Carpegna Pesaro 6 (6), Dolomiti Energia Trento 6 (7), San Bernardo Cantù 4 (4), Allianz Trieste, De' Longhi Treviso 4 (5), Virtus Roma, Germani Brescia, Vanoli Cremona, Openjobmetis Varese 4 (6), Lavoropiù Bologna 2 (7).

Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi