In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

STARANZANO

Kocic e Langella firmano il primo successo del Terenziana Staranzano e condannano il Trieste Calcio alla terza sconfitta nelle ultime tre giornate. Dopo un avvio a punteggio pieno, i ragazzi di mister Braini devono fare i conti con un tabellino che recita zero marcature nelle ultime uscite. Può sorridere invece Grillo che in un colpo solo ritrova gol, morale, e un calendario che, oltre alla partita da recuperare, nelle prossime due gare (si spera, a dicembre) può ribaltare la situazione non proprio rosea in cui i bisiachi si erano ingessati ad inizio stagione.

I padroni di casa provano a sbloccarla già all’8’ quando dopo uno scambio con Della Ventura all’interno dell’area di rigore, Langella riesce a liberare il tiro impegnando per la prima volta De Mattia. Al 15’ Perfetto lancia in profondità Ruzzier che prova a sorprendere Pizzini con un pallonetto senza però trovare lo specchio della porta. Il vantaggio della Terenziana arriva quando manca poco meno di dieci minuti all’intervallo: Simeone, pescato in area da una bella intuizione di Kocic, viene atterrato da De Mattia. Caputo non può far altro che indicare il dischetto e dagli undici metri Kocic firma l’1-0 salendo a quota tre marcature in questo campionato (il totale delle reti messe a segno dai biancorossi). Prima del tè caldo, c’è tempo per registrare la reazione degli ospiti, questa volta con la combinazione tra Perfetto e Russo: il numero 11 triestino dopo essersi accentrato serve il compagno che impegna Pizzini al tuffo.

Al rientro dagli spogliatoi Braini opta per due cambi in attacco per riaprire la partita ma sono gli avversari ad affacciarsi ancora in avanti: al 18’ si assiste ad una bella iniziativa di Langella che dopo aver raccolto un buon pallone da Miklavec, libera un tiro sul quale De Mattia ci mette una pezza, tenendo ancora una volta viva la partita. La gioia del gol per il centrocampista bisiaco è però solo rimandata e qualche minuto dopo, pescato in posizione regolare dentro l’area da un compagno, trafigge De Mattia per il raddoppio dei padroni di casa. Al 29’, la palla per riaprire la partita capita sui piedi di Ruzzier che da buona posizione non riesce a trovare la porta. Stessa sorte per il classe 2002 Gueye che al 48’ calcia fuori dopo essersi liberato in area avversaria. Al triplice fischio la Terenziana può meritatamente esultare e dopo 270’ in cui sono arrivate solamente sconfitte di misura, ecco la prima gioia di capitan Kocic e compagni. Il Trieste calcio resta fermo a quota sei punti dopo cinque partite. —



I commenti dei lettori