Unione, ancora due slot in lista Gatto e Cernuto in stand-by

Con l’allargamento a 24 c’è lo spazio per il centrale svincolato che Milanese  sta cercando sul mercato. Almeno uno dei due esclusi può essere reintegrato

TRIESTE Se in serie C ci fosse ancora la regola sulle rose precedente alla modifica apportata in seguito allo sciopero dell’Aic (poi revocato proprio in seguito alla modifica), allora la Triestina avrebbe già saturato il suo roster. Ma proprio quella protesta aveva costretto a rivedere la norma per consentire alle società di serie C di portare da 22 (più un giovane nato nel 2001) a 24 giocatori (sempre più un 2001) le proprie rose.

La lista consegnata dalla Triestina alla fine della sessione di mercato, chiusa lunedì sera, annovera al momento proprio 22 calciatori più un classe 2001 (Palmucci). La lista dei 22 comprende i portieri Offredi e Valentini, i difensori Rapisarda, Struna, Lambrighi, Ligi, Tartaglia, Brivio e Filippini, i centrocampisti Lodi, Giorico, Maracchi, Reda Boultam, Rizzo, Calvano, gli attaccanti Gomez, Granoche, Litteri, Sarno, Petrella, Mensah e Procaccio. Non sono dunque presenti nella lista il portiere Ioime (che deve attendere il semaforo verde per la questione dell’aritmia) e il centrocampista Paulinho, infortunato di lungo corso. E non sono presenti nemmeno Gatto e Cernuto, che come noto non rientravano in questa stagione nei piani della società ma non si sono accasati da altre parti e pertanto sono ancora sotto contratto.

Ovviamente, chi ha presentato una lista sotto il tetto massimo può integrarla in ogni momento fino al raggiungimento dei 24 giocatori. Una volta raggiunto il limite, la lista resterà poi definitiva fino al termine del mercato di gennaio, con due possibili bonus da giocarsi nel periodo: si può cambiare un portiere e c’è la possibilità di cambiare un infortunato con un giocatori fuori lista. Pertanto allo stato attuale in casa alabardata ci sono due posti liberi in rosa, due caselle che si possono ancora riempire. Secondo Mauro Milanese, come noto, quello che ancora manca alla squadra è un difensore centrale di piede destro, e su questo l’amministratore unico è impegnato. Negli ultimi giorni, ad esempio, è emerso il nome di Anibal Capela, 29 anni, portoghese, adesso svincolato dopo due stagioni giocate in serie B al Potenza. La trattativa però è ancora in corso.

Se davvero l’Unione arruolerà ancora solo un calciatore, resterà dunque libera una casella. Vista la situazione degli esterni offensivi, che con Mensah non ancora a posto e Procaccio fermo a lungo, al momento vede a disposizione solo Sarno e Petrella, potrebbe emergere l’ipotesi di reintegrare in rosa Leonardo Gatto, quantomeno per questi mesi fino alla sessione di mercato invernale. A quel punto resterebbe solamente Cernuto fuori lista. Più difficile appare invece il reintegro di entrambi, se per caso non arrivasse nemmeno un difensore. Sono valutazioni che farà la società in questi giorni. Naturalmente a gennaio, con il mercato aperto, potrà nuovamente cambiare tutto. Senza dimenticare che per quel periodo dovrebbe finalmente rientrare anche Paulinho, che aveva iniziato il 2020 alla grande prima di fermarsi per la rottura del crociato proprio mentre la squadra si stava preparando ai play-off. —


 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi