Allianz, è arrivato il giorno: finalmente campionato. A Valmaura c’è Cremona

Alle 17.30 palla a due contro la Vanoli con porte aperte per mille persone Ancora fuori Cavaliero, grandi attese per la prova di Henry e Doyle 

TRIESTE Finalmente. Da quanti mesi lo aspettavamo? L’ultima volta in campionato, per Trieste, fu in casa, ottenendo a spese di Pistoia due punti pesanti in chiave salvezza anche se la sospensione del torneo fu un colpo di spugna sulla corsa allo scudetto e a non retrocedere. Si giocò a porte chiuse. Stavolta le porte si apriranno per un migliaio di persone tra tifosi, soci e addetti ai lavori. Ancora in casa. Ancora una partita con due punti da tenersi buoni perchè, come hanno dichiarato Ghiacci e Dalmasson, il primo obiettivo è salvarsi presto.

Palla a due alle 17.30 tra l’Allianz e la Vanoli Cremona. La squadra di Eugenio Dalmasson cerca di recuperare l’identità e il gioco della fase d’andata del gironcino di Supercoppa: buona circolazione della palla, equilibrio tra tentativi da tre e incursioni in area, difesa fatta di aiuti puntuali e anticipi. Tutti a disposizione, a parte Daniele Cavaliero ancora costretto a guardare i compagni di squadra. Dopo l’eliminazione dalla Supercoppa i biancorossi hanno lavorato all’Allianz Dome senza altri test. Le noie a un polpaccio hanno rallentato la preparazione di Udanoh, tra i più bisognosi di recuperare la condizione. Ma oggi sarà l’occasione per vedere se ad esempio Upson, il più in ombra nel torneo del Cinquantenario, è riuscito a consolidare il suo ruolo all’interno dello scacchiere biancorosso.


IL DUO La scommessa più eccitante è però vedere l’impatto sul campionato italiano della coppia di esterni statunitensi. Myke Henry ha già sfoggiato buona parte del repertorio, l’impressione è che possa rivelarsi una delle sorprese della stagione per la capacità di rendersi utile in ogni aspetto del gioco. Doyle, arrivato con maggiori aspettative, ha mostrato finora solo parzialmente il suo potenziale: tecnica raffinata, una visione di gioco che gli consente di supportare i play Fernandez e Laquintana. Dipenderà probabilmente da loro la collocazione dell’Allianz nel ranking di questa stagione.

Il campionato che è iniziato ieri sera con l’anticipo tra Treviso e Trento si preannuncia estremamente aperto a parte le prime tre piazze che vedono Milano, Virtus Bologna e Umana Venezia credibilmente un gradino sopra le altre.

Le alternative degli ultimi anni si sono rinnovate, altri club hanno cambiato faccia, qualcuno risorgendo. Insomma, non ci sono gerarchie bloccate a parte il tris da vertice. Ogni occasione va colta, ogni sconfitta sarà una chance sprecata. Questo pomeriggio il primo appuntamento. Da non fallire. Casse aperte dalle 9 alle 13.

LE ALTRE Nell’anticipo la De’Longhi Treviso al Palaverde ha battuto la Dolomiti Energia Trento 84-80, trovando con Logan dalla lunetta i punti decisivi. Il programma di oggi. Virtus Roma-Lavoropiù Bologna (12, arbitri Rossi-Pepponi-Galasso), Openjobmetis Varese-Germani Brescia (17, Begnis-Grigioni-Dori), Unahotels R.Emilia-Armani Milano (17.10, Paternicò-Giovannetti-Morelli), Allianz Trieste-Vanoli Cremona (17.30, Vicino-Quarta-Valzani), Carpegna Pesaro-Banco Sardegna Sassari (18.30, Lanzarini-Bongiorni-Boninsegna), Segafredo Bologna-S.Bernardo Cantù (19, Baldini-Borgioni-Capotorto), Umana Venezia-Happycasa Brindisi (20.45, Martolini-Borgo-Vita). —


 

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi