Mancini: «Il ritorno a Europei rinviati è un terno al lotto»

Un po’ di egoismo («parlassi solo da ct dovrei dire finiamo qui») e malinconia («in questi giorni dovevamo cominciare il ritiro per Euro 2020»): Roberto Mancini si divide tra il desiderio di ritorno alla normalità con la ripresa del campionato («ci sarà qualche infortunio di troppo alla ripartenza), ma pensa al futuro della sua Nazionale. «Avevamo preso una bella scia, eravamo a un buon punto. Invece ci ritroveremo a settembre e sarà un terno al lotto».

Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi