Dilettanti, via alle promozioni In attesa due club triestini

Oggi il Consiglio della Lnd: l’orientamento è di premiare le prime al momento  dello stop, senza retrocessioni. Chiarbola Ponziana e Triestina Victory pronti

UDINE

Data per scontata la conclusione anticipata dei campionati dilettantistici, spetterà alla Lega nazionale, nell’odierno Consiglio, stabilire le modalità dello stop stagionale definitivo, fornendo poi l’assist all’organo sovrano federale per la ratifica delle decisioni intraprese.


Momenti di pathos, dunque, per molte società del Friuli Venezia Giulia che viaggiano in testa e in coda nei rispettivi campionati per conoscere quale sarà il loro destino prossimo futuro.

Le prospettive, al proposito, paiono comunque rosee e ad anticiparlo è il presidente regionale della Figc, Ermes Canciani: «L’interruzione dei campionati dilettantistici era praticamente scontata da tempo in relazione a vari fattori, in primis l’impiantistica e il protocollo sanitario difficile se non impossibile da sostenere per la maggior parte delle società – considera il “numero uno” del calcio Friuli Venezia Giulia - Il mio orientamento, e quello della maggioranza degli altri colleghi nazionali, è ora quello di riconoscere la promozione fin qui acquisita sul campo alle prime delle varie classifiche, se le stesse ovviamente la accetteranno, e di bloccare le retrocessioni, consentendo così alle ultime di disputare la prossima stagione nella medesima categoria. Va da sé che i campionati 2020/21 assumeranno così una fisionomia più allargata, con una strutturazione naturalmente ancora da studiare».

Dando una rapida occhiata alla situazione attuale delle diverse categorie, in serie D il San Luigi acquisirebbe così la salvezza, così come il Primorje in Eccellenza (promossa nella serie superiore la Manzanese), a patto che la società dell’altopiano intenda o meno permanervi.

In Promozione, il Chiarbola-Ponziana potrebbe festeggiare il salto in avanti, e il Costalunga esultare per la salvezza.

In Prima categoria, a contendersi il diritto alla promozione sarebbero la friulana Santa Maria e l’Ufm Monfalcone, mentre la Roianese si salverebbe.

In Seconda categoria, a festeggiare la promozione sarebbe la Triestina Victory, con i concittadini Studenti in salvo. In Terza categoria, invece, nessuna novità di rilievo per il calcio isontino e giuliano.

«Tutto ancora da stabilire, poi - conclude il presidente del comitato regionale - riguardo all’inizio della prossima stagione, con avvio in riferimento all’andamento della curva del Covid-19, visto che c’è di mezzo pure la responsabilità, anche penale, dei presidenti di società in caso di nuovi contagi. Se la situazione migliorerà, l’inizio avverrà nei tempi consueti, altrimenti l’avvio verrà necessariamente procrastinato». —





Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi