Contenuto riservato agli abbonati

Marco Carra: «Bella la mia Trieste: iniziata con un trionfo e finita tra gli applausi»

Uno dei capitani storici in biancorosso che riportò la formazione nel grande basket, e che qui in città ha costruito la sua vita

È stato il capitano della squadra che ha riportato Trieste nel giro del grande basket. Una promozione in serie A2 che è stata il punto di partenza della successiva cavalcata verso la massima serie e che ha legato a doppio filo il giocatore nativo di Reggio Emilia alla tifoseria biancorossa Non è un caso che, ricordando i miti che hanno scritto la storia della pallacanestro cittadina, Marco Carra sia stato ricordato dalla curva assieme a grandi campioni come Laurel, Tonut, Bodiroga, Fucka e De Pol.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Indonesia, come una nuova Pompei: l'eruzione del vulcano Semeru trasforma un villaggio

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi