Il “mulo” Janelidze parte verso Napoli con Trieste nel cuore: «La squadra si salva»

Il giocatore italogeorgiano spiega le motivazioni dell’addio  «Non era semplice allenarsi con intensità ma non giocare»

Toast con crema di ricotta e noci, soncino, rapa rossa e uovo al tegamino

Casa di Vita