Muiesan lascia il San Luigi per passare allo Zaule nel torneo di Promozione

Matteo Muiesan in azione con la maglia del San Luigi

La scelta del bomber biancoverde, quest’anno ancora a secco dopo aver trascinato la squadra in serie D con le sue reti

TRIESTE «Il San Luigi calcio comunica che Matteo Muiesan non è più un giocatore biancoverde». Inizia così la nota con cui la società del presidente Ezio Peruzzo ha annunciato pubblicamente ieri la decisione presa di comune accordo con il giocatore di chiudere i rapporti tra le due parti. «Si dividono le strade dopo un lustro di grandi successi e traguardi raggiunti, ai quali Matteo ha contribuito in maniera importante» ha commentato Peruzzo. E in effetti i numeri parlano chiaro: 128 presenze, 70 gol ufficiali e quarto marcatore assoluto nella storia del San Luigi sono un biglietto da visita notevole che testimonia l'importanza ricoperta da questo attaccante.

«A Matteo vanno i nostri ringraziamenti di cuore e i sinceri auguri per le migliori fortune» ha aggiunto il sodalizio biancoverde.


Ma quale sarà il futuro di “Muie”? Corteggiato, come egli stesso aveva ammesso pochi giorni fa, da diversi sodalizi, tanto in Friuli quanto in città, il bomber ex alabardato è vicinissimo all'accordo con lo Zaule Rabuiese nel campionato di Promozione. Un regalo di Natale davvero notevole per il tecnico triestino Max Pocecco che dopo aver registrato l'arrivo di Nicholas Mitraglia ora sta per vantare l'ingaggio di un grande bomber. «Dopo aver scelto il miglior allenatore libero sulla piazza, ora abbiamo puntato al miglior attaccante, a testimonianza della volontà di crescita della società» il commento del team manager viola Alessandro Samez.

Sicuramente Muiesan, che a suon di gol è riuscito a portare nella scorsa stagione il San Luigi sino alla D vincendo anche due Coppe Italia d'Eccellenza, avrà molta voglia di rivalsa visto l'infortunio e in generale un girone di andata in D poco confacente ai numeri dell'attaccante triestino rimasto ancora a bocca asciutta in questa stagione. Matteo sta per approdare in una società che quest'anno ha investito molto per avere una squadra competitiva che ha tutte le intenzioni di puntare al ritorno in Eccellenza.

Per il San Luigi, invece, la chiusura di un capitolo importante, e la consapevolezza che già a partire da domani, quando in via Felluga alle 14.30 arriverà il Vigasio, bisognerà tornare a vincere per cercare di mantenere la serie D. Anche senza bomber “Muie”. —


 

Video del giorno

Autostrada A1 bloccata: l'incendio del camion è spaventoso

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi