Chersi, Pelloni-Zerboni e Martini vincono l’oro

Bianca Laura Pelloni e Maria Elena Zerboni (Saturnia)

Con gli atleti regionali in luce ai campionati italiani di fondo anche le società Pullino e Saturnia Exploit del triestino in forza a Padova: 40” in avanti



Pullino (Chersi), Saturnia (Pelloni, Zerboni) e Martini (Padova) si sono laureati campioni d’Italia di Fondo, sul campo di gara dell’Aussa Corno a San Giorgio di Nogaro. Un evento che assegnava i titoli tricolori sulla distanza dei 6.000 metri, organizzato dal Comitato fegionale della Federcanottaggio e dalla locale Canoa San Giorgio: vedeva in acqua 700 atleti di tutte le categorie, impegnate con ragazzi, junior e senior nel Campionato italiano, i master nella penultima tappa del Tricolore di Fondo, gli Under 14 nel Meeting nazionale.


Una prova di eccellente valore tecnico quella della muggesana Flora Chersi (Pullino) nel singolo junior, opposta ad altre 14 concorrenti, alcune delle quali protagoniste a Tokio ai Mondiali under 18, in una stagione che la consacrava in azzurro alla Coupe de la Jeunesse, oltre al titolo italiano junior in singolo, quello under 23 in doppio e il quadruplo misto ai Campionati di società. Il fiume “alto”, con corrente e vento non fermava l'atleta della Pullino che prevaleva d’autorità sull’azzurra Ramella, finalista iridata in Giappone. Confronto impegnativo quello del 2 senza femminile pesi leggeri, con la coppia di Bianca Laura Pelloni e Maria Elena Zerboni (Saturnia), opposte all’armo del Gavirate: le triestine avevano la meglio di 4” sull’equipaggio lombardo. Un altro successo per il triestino Simone Martini targato Canottieri Padova, entrato quest’anno nella storia del canottaggio italiano qualificando il singolo ai Giochi olimpici di Tokio 2020. Sul campo friulano, lo sculler azzurro s’imponeva di oltre 40” su Pontedera e di 58” su Morganti (Saturnia).

Campionato italiano

di Fondo

ORO: singolo senior Martini (Padova); singolo junior femminile Chersi (Pullino); 2 senza pesi leggeri femminile Pelloni, Zerboni (Saturnia); ARGENTO: 2 senza ragazze De Cleva, Hrovatin (Nettuno); singolo under 23 femminile Perkan (Adria); 2 senza junior femminile Costa, Premerl (Saturnia); BRONZO: singolo ragazzi Serafino (Pullino); 2 senza ragazze Mitri, Pahor (Saturnia); 2 senza senior Cardella, Ferrio (Saturnia); singolo senior Morganti (Saturnia); 2 senza under 23 femminile Pellizzari, Secoli (Saturnia). —



Video del giorno

Pedofilia, arrestato 52enne di Gorizia: il video della polizia

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi