Petronio: «Missione compiuta» E ora lo sgambetto all’Ortigia

La vittoria a Palermo ha confermato la squadra triestina nei quartieri nobili della classifica

TRIESTE. «L'importante era fare i tre punti, indipendentemente da tutto il resto: direi proprio che abbiamo raggiunto perfettamente l'obbiettivo prefissato».

Con cinque gol personali Ray Petronio è stato il giocatore più prolifico della partita disputata dalla Pallanuoto Trieste a Palermo. Una vittoria fondamentale quella contro la Telimar per proseguire con convinzione un cammino che vede gli alabardati rimanere saldamente nei quartieri alti della A1. «Quello che contava era sostanzialmente vincere. In difesa siamo stati un po' troppo ballerini incassando qualche gol evitabile, però la chiave della partita è stato l'attacco dove abbiamo giocato molto bene» spiega il capitano alabardato. C'era un po' di timore alla vigilia nell'affrontare una neopromossa che pareva essersi sbloccata dopo il prezioso pareggio esterno contro la Rari Nantes Florentia. Invece Trieste ha giocato con autorevolezza imponendo il proprio ritmo. Tra i singoli, Petronio fa un nome: «Ci tengo a sottolineare la prova di Elia Spadoni, autore peraltro di un bel gol, giocatore che sta continuando a crescere inserendosi sempre meglio nel nostro gioco».


Sulle prospettive future degli alabardati il capitano è fiducioso: «Il campionato sta andando bene, fermo restando che c'è ancora grandissimo margine di miglioramento. Partita dopo partita possiamo crescere, anche se purtroppo non abbiamo una squadra sparring partner contro cui allenarci e i nostri allenamenti migliori diventano quindi le partite stesse. Complessivamente, comunque, sono molto contento. Questa vittoria a Palermo ci voleva proprio prima della pausa». In questo fine settimana il campionato maschile di A1 rimarrà infatti fermo. Il massimo torneo nazionale riprenderà sabato 16 novembre quando la Pallanuoto Trieste troverà sui propri passi la grande rivelazione del campionato: alla “Bruno Bianchi” arriverà l'Ortigia (fischio d'inizio alle 19.15) capoclassifica imbattuta assieme alla Pro Recco. E chissà che Daniele Bettini non faccia lo sgambetto alla squadra allenata dall'ex tecnico alabardato Stefano Piccardo.

La classifica

Pro Recco e Ortigia 18 punti; An Brescia 15; Sport Management 13; Pallanuoto Trieste 10; Quinto e Rari Nantes Savona 8; Roma Nuoto, Posillipo, Salerno e Rari Nantes Florentia 5; Lazio 4; Cc Napoli e Telimar Palermo 1.

Il prossimo turno

Sabato 16 novembre: Pallanuoto Trieste-Canottieri Ortigia, Canottieri Napoli-Sport Management, Pro Recco-Rari Nantes Savona, Lazio-Posillipo, Salerno-Telimar Palermo, An Brescia-Quinto, Rari Nantes Florentia-Roma Nuoto. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi