L’Oberdan domina i Regionali e stacca il pass per Palermo

In campo femminile vanno sul podio i licei scientifici triestini. Scontato successo di Sancin nei 100 hs, brilla Messina nel lungo

TRIESTE. Pronostico rispettato. Ai Campionati Regionali Studenteschi su pista, andati in scena allo Stadio Grezar, il Liceo Oberdan, al maschile, ha dominato la classifica a squadre, staccando il pass per la fase nazionale che si svolgerà a Palermo il 24-25 maggio.

Al femminile l'Oberdan ed il Galilei si sono dovuti accontentare rispettivamente della 2° e 3° piazza, inchinandosi alle pordenonesi del Leopardi-Majorana. I ragazzi dell'Oberdan hanno colto per ben 4 volte il bersaglio grosso. Nei 100m Enrico Sancin non ha lasciato scampo agli avversari vincendo in 11”18 mentre nei 100hs, al termine di un arrivo sul filo dei centesimi, si è colorato d'oro Michele Brunetti con il crono di 14”51. La prestazione monstre di giornata porta la firma del sempre più sorprendente Paolo Messina che all'ultima prova è planato a 6,90m conquistando il successo nel salto in lungo. A mettere la ciliegina sulla torta ad una giornata da incorniciare ci ha pensato il quartetto composto da Leonardo Moghne, Michele Brunetti, Paolo Messina e Enrico Sancin che si è imposto nella 4x100 stampando il crono di 44”03.


I portacolori triestini staccano altri 4 passo per la rassegna nazionale di fine maggio. Doppio successo giuliano nei 1000 grazie a Giovanni Silli (Galilei) che anticipa sul rettilineo finale, con il crono di 2'38”60, l'atleta dell'Oberdan Fabio Vicig (2'39”35), ed a Valentina Tomasi (Oberdan) che conclude la sua fatica dopo 3'01”77. Nei 3000m di marcia assolo al femminile per Iva Skoko (Galilei) con il crono di 19'07” mentre Roj Locatelli (J.Stefan) con un primo lancio di 35,85m ha conquistato il successo nel lancio del disco dove al secondo posto si è piazzato Lorenzo De Sanctis (Oberdan) capace di lanciare l'attrezzo a 33,34m.

Tornano a casa con una medaglia in tasca anche: Francesco Bertok del Carducci-Alighieri (2° nei 400m in 51”17), Patrick Pelizon del Nautico-Galvani (terzo nel lancio del peso con 11,83m), Emma Segrè (argento nei 100hs in 15”57), Mateja Tavcar del Ziga Zois (secondo nel getto del peso con 11,70m) ed infine le staffette femminili del Galilei (51”95) e dell'Oberdan (52”12) che hanno chiuso rispettivamente in seconda e terza piazza nella 4x100m.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Trieste, punto lavori all'ex caserma della Polstrada di Roiano

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi