In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

GORIZIA. E ora non svegliatela dal sogno. Alzi la mano chi, un mese fa, avrebbe pronosticato che in vetta oltre alla strafavorita Pro Gorizia ci sarebbe stata la matricola terribile Audax: un primato tutto goriziano doc, dunque, che prende forma dopo la terza giornata con il mezzo passo falso di quella che era sino a domenica la terza incomoda del gruppo di testa, la Roianese, fermata sul 2-2 a Pieris. Le vittorie di Pro Gorizia e Audax disegnano così un primato tutto isontino: stupisce soprattutto il ruolino di marcia della squadra di San Rocco, capace di rifilare un netto 3-0 all'Aurisina. E con queste tre reti, firmate dal terribile trio Wostniak-Della Ventura-Piacente (a segno anche nella partita precedente contro il San Canzian), i gol realizzati sinora dai ragazzi di Sanna sono 9, con solo uno subito. C'è tanto entusiasmo nell'ambiente dello stadio Baiamonti: la sensazione è quella del «non svegliateci da questo sogno». Bene dietro anche il Villesse di Valentinuzzi, che si aggiudica il derby contro il Moraro 2-1 (Circosta e Bernecich): a nulla serve la rete messa a segno nel finale da Altran. Il derby tra Mladost e San Canzian va invece alla squadra di Doberdò: 2-0 firmato Cadez e Ferletic, mentre frena la Romana fermata sull'1-1 sul campo del Primorje (Bauccio). Applausi come detto al Pieris di Bomben, capace di imporre un pareggio all'ormai ex capolista Roianese: Casonato e Seck nella ripresa riacciuffano l'equilibrio.

Matteo Femia

I commenti dei lettori