Centinaia di podisti e ciclisti pronti per la “Rampigada”

Riuscirà la “Rampigada Santa” a bissare il successo ottenuto inaspettatamente nel 2012? L’associazione di promozione sociale Spiz ci riprova e, a giudicare dagli ingredienti scelti, la ricetta che...

Riuscirà la “Rampigada Santa” a bissare il successo ottenuto inaspettatamente nel 2012?

L’associazione di promozione sociale Spiz ci riprova e, a giudicare dagli ingredienti scelti, la ricetta che verrà proposta per la seconda edizione dovrebbe incontrare nuovamente il gradimento del pubblico. Il via alla kermesse sportiva, all’insegna del “tipicamente triestino”, verrà dato questa mattina, a partire dalle 10. Epicentro dell’intera manifestazione sarà l’erta che dal rione di Roiano si arrampica fino all’altipiano carsico, dove verrà allestito il Rampigada Santa Village, all’ombra dell’Obelisco di Opicina. Sarà l’occasione per servire l’antipasto dell’evento principale, quello di domenica mattina, un melting pot di iniziative dedicate alla promozione della mobilità e degli stili di vita sostenibili, che andranno avanti fino al tramonto, quando sarà il turno dell’Osmizada Santa. Il piatto forte della due giorni, come anticipato, verrà servito domani mattina, a partire dalle 10, quando, con partenze singole scaglionate ogni 30 secondi, i ciclisti e i podisti iscritti si sfideranno lungo i 2000 metri di tornanti e di rampe lastricate di pavè, sfidando una pendenza media del 16 % che, in alcuni punti, supera il 20 %. L’obiettivo dichiarato è quello di raggiungere i 343 metri dell’Obelisco nel minor tempo possibile.

ll percorso verrà chiuso al traffico dalle 9.30 alle 15. (l.s.)

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi