In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA
il match

Pallacanestro Trieste, quanti rimpianti: Brescia vince dopo un supplementare

Per due volte i biancorossi hanno la possibilità di chiudere il match, ma non riescono a farlo. Nell’overtime prevale la Germani per un 90-91 che suona da occasione sciupata

Roberto Degrassi
3 minuti di lettura

TRIESTE Questo rimpianto la Pallacanestro Trieste rischia di coltivarlo a lungo. Per due volte ha la possibilità di chiudere la partita, con un +6 a due minuti e mezzo nei tempi regolamentari, e gestendo male il finale dell’overtime. L’ultimo sbaglio è dalla lunetta di Frank Bartley ma il “toro” non merita di scontare colpe dopo l’ennesima prova spaziale. A Trieste è mancata la freddezza per venire a capo di un genere di partite che Brescia è più abituata a giocare. E a vincere.

Trieste parte con il quintetto base delle ultime partite, lasciando Ruzzier in panchina. Buon avvio di Bartley, pessimo di Spencer tolto dopo quattro minuti per Vildera. I biancorossi faticano a entrare in ritmo, Gaines spara a salve anche dalla lunetta ed è letale concedere due tiri aperti a Gabriel e Petrucelli. Al 7’ 11-18 ma c’è subito la reazione, proprio con Gaines che dopo un recupero si inventa un gioco da tre punti. All’8’ il momento più atteso, il debutto di Michi Ruzzier sul 16-18. La sua prima azione è, neanche a far apposta, costringere al fallo l’ex Tommy Laquintana. Sul possesso successivo assist per liberare in angolo Lever per la tripla a segno. Peccato che nell’ultima azione Brescia grazie a un contatto visibilmente accentuato da Della Valle goda di tre liberi per chiudere il primo quarto avanti 19-21.

Nel parziale successivo riecco Spencer. Anzi, no, dopo un minuto e 50 Legovich ha già visto abbastanza, riecco Vildera. Con due liberi di Ruzzier, poi tolto per il rientro di Davis, e una bomba di Deangeli Trieste allunga 30-25. E un’altra tripla di Lever - bella cosa riaverlo - si vola a +8. Il tabellone racconta di 15 punti segnati in nemmeno quattro minuti ma anche stavolta è dalla difesa che comincia il buon attacco.

Per due volte i biancorossi sprecano banalmente il possesso che potrebbe proiettarli con un vantaggio in doppia cifra. Errori velenosi. Brescia con Petrucelli e Gabriel si rifa sotto, rientrando a meno tre. Si va al riposo con un tap in mostruoso di Pacher sul 46-39.

Trieste riparte con convinzione, Brescia si affida a un ottimo Petrucelli e Della Valle. Fa il suo anche un arbitraggio sin troppo garantista nei confronti degli ospiti. E a metà del terzo parziale la squadra di Legovich ha due punti di margine (56-54). Due forzature di Gaines vanificano la possiiblità di riallungare e con Odiase dalla lunetta la Germani impatta a quota 60. Fantastico assist dietro la schiena di Ruzzier, appena rientrato, per Vildera. Proprio dal lungo veneto arrivano cinque punti preziosi, ma si mangia un agevole tap in sulla sirena. E i punti da gestire negli ultimi 10 minuti sono solo...uno. 65-64.

L’ultimo quarto si apre con il terzo fallo di Vildera che porta al ritorno di Spencer sul parquet. Una tripla di Massinburg regala il sorpasso ai lombardi e lo stesso Usa, dopo un attacco sprecato da Trieste, dall’altra parte corregge a canestro per il 65-69 a 7’30” dalla fine. I biancorossi scoprono di avere le energie in riserva, vivono sull’orgoglio e la forza dei nervi. Una bomba di Bartley, una stoppata di Spencer che innesca il contropiede concluso ancora dal “toro” e Trieste rimette il naso avanti. 70-69 al 34’. Entrata del solito Bartley. Gaines taglia la difesa per il 74-69, altro pallone recuperato ma Davis spreca. Evitabile antisportivo di Gaines su Cournooh che imbuca un solo libero ma Cobbins poi la mette da sotto. 74-72 a 3’43” dalla fine. Spencer riallunga, Bartley soffia il pallone a Cournooh, Gaines prende l’autostrada per il 78-72 con 2’27” da giocare.

Bomba di Gabriel. Spencer, servito da Bartley, tenta di andare di prepotenza a canestro, ne esce un patrocchio sfruttato da Brescia che con Petrucelli dalla lunetta è di nuovo lì. 78-77. Gaines sbaglia la tripla, a rimbalzo d’attacco Vildera fa fallo, Cobbins pareggia a 78. Gaines colpisce dai 6,75, difesa a tutta di Trieste ma nella circolazione di palla Brescia pesce Petrucelli libero e spietato. 81 pari a 14” dalla fine. Gaines tenta l’ultima entrata ma non va. Overtime.

Parità per metà supplementare, un gioco da tre di Akele spezza l’equilibrio. 85-88. Ennesima tripla fallita da Gaines, rimbalzo biancorosso. Della Valle manda in lunetta Bartley: 2 su 2, 87-88 a 94” dalla fine. Gabriel forza da tre, rimbalzo Trieste, Pacher schiaccia. 89-88 a -1’03”.

Dopo un istant replay per una presunta interferenza di Spencer, rimessa Brescia, Petrucelli va al tiro subito, rimbalzo biancorosso, Bartley a Spencer che pensa di innescare un alley-oop per Pacher con un passaggio clamorosamente fuori misura. Palla ai lombardi che a 7” dalla fine segnano da tre con Cournooh.

A un secondo e un decimo fallo su Bartley. Sbaglia il primo, va il secondo. Finita.

I commenti dei lettori