In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA
basket serie a1

Pallacanestro Trieste con Ruzzier e la spinta del tifo per battere Brescia

Sabato alle 20.30 riprende il campionato e l’attenzione dell’Allianz Dome sarà tutta per il ritorno del play

Roberto Degrassi
2 minuti di lettura

TRIESTE L’ultima volta all’Allianz Dome furono in poco più di duemila. Prima della palla a due (si inizia sabato alle 20.30) contro la Germani Brescia Michele Ruzzier, all’esordio in biancorosso, una prima partita potrebbe aver già aiutato a vincerla: quella di riavvicinare il pubblico. Sabato l’affluenza a Valmaura infatti non ammetterà alibi. Nel corso della settimana ci sono stati l’arrivo del “Ruz” e l’iniziativa dello sconto ai biglietti. Per battere Brescia servirà il Red Wall.

Il debutto del play triestino è innegabilmente l’attrazione della serata. Staff tecnico, dirigenza e lo stesso giocatore nel corso della presentazione avevano fatto capire che il ritmo-partita va recuperato dopo i mesi di panchina alla Virtus Bologna ma adrenalina ed entusiasmo a volte possono rappresentare risorse straordinarie. Del resto, proprio nel confronto tra i play la squadra di Marco Legovich può trovare una chiave per indirizzare il match a proprio favore. Brescia è ancora senza il play titolare Caupain, affidandosi all’ex Laquintana e a Cournooh.

Due pedine legate in qualche modo a Ruzzier: Laquintana due stagioni fa arrivò a Trieste nel ballottaggio con “Ruz” dopo che questi firmò per Varese mentre Cournooh ha condiviso con il triestino l’esperienza di Cremona. Ovviamente non stiamo dimenticando in tutta ’sta partita tra play quello che finora vanta i numeri migliori: Corey Davis, anche lui chiamato a trovare nuovi equilibri conservando la leadership.

L’analisi prepartita stavolta è stata affidata all’assistente Massimo Maffezzoli che sul sito biancorosso fotografa così l’impatto di Ruzzier. «L’arrivo di Michele ha portato entusiasmo e la possibilità di allungare le nostre rotazioni. Ha bisogno di un periodo di inserimento per togliere un po’ di ruggine ma sicuramente ci darà una grande mano. È stata una settimana dove si è visto ancora qualche problemino fisico, su tutti quello di Campogrande che vedremo se riuscirà ad essere della partita. Abbiamo lavorato forte, il gruppo sta crescendo».

A proposito dell’avversario Maffezzoli sottolinea: «Brescia ha un potenziale offensivo davvero importante. Noi dovremo fare una prestazione corale difensiva ed offensiva di alto livello per poter contenere il suo talento. Dovremo saperla arginare nella transizione ed essere bravi a limare e limitare le palle perse. I lombardi hanno grande atletismo, vanno a rimbalzo offensivo con grande fisicità. Gli sforzi difensivi dovranno essere fatti partendo da un equilibrio in attacco ma anche mettendo in campo i famosi “intangibles”, quel dettaglio che non fa statistica ma che aiuta la prestazione della squadra».

Programma: Umana Venezia-Dolomiti Energia Trento (ore 20, arbitri Giovannetti-Gonella-Valleriani), Pallacanestro Trieste-Germani Brescia (20.30, Lo Guzzo-Nicolini-Patti), Bertram Tortona-Ge.Vi Napoli (domani 16, Baldini-Paglialunga-Pepponi), Nutribullet Treviso-Armani Milano (domani 17, Rossi-Bongiorni-Capotorto), Segafredo Bologna-HappyCasa Brindisi (domani 18.10, Sahin-Di Francesco-Galasso), Carpegna Pesaro-Banco di Sardegna Sassari (domani 18.30, Begnis-Quarta-Catani), Givova Scafati-Unahotels Reggio Emilia (domani 19, Mazzoni-Borgioni-Valzani), Tezenis Verona-Openjobmetis Varese (domani 20, arb. Paternicò-Perciavalle-Noce).

Classifica: Bologna 14, Milano 12, Tortona, Varese 10, Pesaro, Venezia, Trento 8, Brindisi, Sassari, Brescia, Napoli 6, Verona, R.Emilia, Treviso, Trieste 4, Scafati 2.

I commenti dei lettori