In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA

L’appello del Marocco aspettando il Canada: “Sia solo festa”

Così il ct Regragui: “Vogliamo qualificarci ed entrare nella storia”. Ziyech si avvicina al Milan

Antonio Barillà
1 minuto di lettura

Creato da

(afp)

INVIATO A DOHA. «In caso di qualificazione, sia solo festa». Dopo gli incidenti scoppiati a Bruxelles in seguito alla vittoria del Marocco sul Belgio, il ct Hoalid Regragui lancia un appello in vista della partita decisiva con il Canada, per altro già eliminata, che potrebbe sancire la qualificazione agli ottavi. «Non vogliamo accontentarci di quanto fatto – dice il tecnico -, il nostro obiettivo è entrare nella storia». Ci sarà, dopo l’infortunio, Yassin Bounou, che vivrà un match speciale in quanto possessore anche della cittadinanza canadese, tra i sorvegliati speciali con Amrabat della Fiorentina e Ziyech del Chelsea. Dall’ambiente marocchino filtra l’indiscrezione di un’accelerazione decisa del Milan, nelle ultime ore, sul centrocampista dei Blues, protagonista del primo tratto di Mondiale e desideroso di ritrovare la continuità perduta a Londra.

I commenti dei lettori