In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA
l’incidente

Scontro fra due treni alla stazione di Fiume per un errore umano

Nessun ferito nella collisione tra i due convogli

Andrea Marsanich
Aggiornato 1 minuto di lettura

FIUME. Stazione ferroviaria di Škrljevo, piccolo abitato posizionato ad una manciata di chilometri da Fiume: sono le 2.20 di notte di lunedì 14 settembre, quando un treno merci va ad impattare pesantemente contro alcuni vagoni di un treno cisterna, sistemati sul binario principale della stazione, lungo la tratta ferroviaria Fiume–Zagabria. Il rumore del frontale è assordante, si teme il peggio, ma poco dopo viene accertato che non ci sono feriti o peggio.

 

I danni materiali sono invece elevati e per diverse ore la linea viene interrotta. La causa dell'incidente? Si tratta di errore umano, stando a quanto diffuso dalle Ferrovie statali croate. Il tutto nasce dopo che un convoglio cisterna dell'operatore ferroviario Enna, diretto verso la raffineria fiumana dell'Ina, viene fermato con i suoi 30 vagoni. La raffineria ne può accogliere 22 e dunque i restanti 8 vengono fatti rimanere a Škrljevo, come già detto sul binario principale e non – come nei casi di questo genere – sul binario ausiliario.

Al macchinista del treno merci, appartenente alle Ferrovie statali, viene purtroppo riferito che il binario 3 è normalmente transitabile, il che non corrisponde al vero.

Lo scontro è stato così inevitabile e per fortuna i vagoni erano vuoti, altrimenti l'incidente avrebbe avuto conseguenze tragiche.

Il treno merci, è stato precisato, svolge il servizio lungo la linea Fiume–Moravice, località quest'ultima del Gorski kotar, la regione montana dell'entroterra quarnerino. Sul caso la polizia della Questura fiumana ha aperto un'inchiesta.

Nell’incidente chi ha avuto più fortuna è il macchinista del treno merci cui era stato dato semaforo verde. L’uomo si è visto improvvisamente davanti i vagoni fermi sul binario e ha immediatamente azionato il freno di emergenza, ma non è riuscito a fermare il lungo e pesante convoglio che trainava il locomotore dietro di sè. Il ferroviere, per fortuna, è rimasto illeso nello scontro praticamente frontale con i vagoni che ingombravano la traccia.

Nell’urto il locomotore ha avuto le finestre dell’abitacolo di guida infrante ma per fortuna il manovratore e uscito praticamente illeso dallo schianto.

I commenti dei lettori