Paralimpiadi di Tokyo: l’Italia arriva a quota 43 medaglie, superata la spedizione di Rio (39)

Pioggia d’argento dal ciclismo: Luca Mazzone, Francesca Porcellato, Fabrizio Cornegliani e Giorgio Farroni tutti al secondo posto nelle cronometro, come Assunta Legnante nel lancio del disco

Una pioggia di nuove medaglie per gli azzurri ai Giochi paralimpici di Tokyo, con l’Italia che supera e di molto il bottino della spedizione di Rio nel 2016: all’epoca furono 39 medaglie, ad oggi sono già 43.

La più prestigiosa è quella di Giulia Terzi che ha ottenuto l'oro nei 100 metri stile libero femminile di nuoto categoria S7 alle Paralimpiadi di Tokyo, stabilendo inoltre il record paralimpico. È la quarta medaglia per la 26enne bergamasca, dopo l'oro nella staffetta 4X100 stile libero e gli argenti nella staffetta 4X50 stile libero e nei 400 stile libero. La scorpacciata di medaglie nel nuoto paralimpico di questi giorni non finisce oggi. Stefano Raimondi ha conquistato l'argento nei 100 metri farfalla di nuoto categoria S10  alle Paralimpiadi di Tokyo. Il 23enne di Verona ha ottenuto la sua quarta medaglia in questi Giochi.

D’argento anche Alberto Amodeo nei 400 stile libero di nuoto categoria S8 alle Paralimpiadi di Tokyo. Con il podio del ventenne lombardo, all'esordio ai Giochi paralimpici, l'Italia ad inizio mattinata aveva toccato quota 40 sul medagliere complessivo, superando il bottino di Rio 2016 (39). Gloria in vasca anche per Xenia Palazzo che ha conquistato il bronzo nei 400 metri stile libero femminile di nuoto categoria S8 alle Paralimpiadi di Tokyo. È la terza medaglia della 23enne di Verona a questi Giochi, dopo l'argento nei 200 misti e l'oro nella staffetta 4X100 stile libero. 

Nelle altre discipline Assunta Legnante conquista l'argento nel lancio del disco femminile, classe sportiva F11 con la misura di 40.25 che le vale il nuovo primato europeo, oro alla cinese Liangmin Zhang. Poi l’incredibile poker d'argento per l'Italia nel ciclismo con Luca Mazzone, Francesca Porcellato, Fabrizio Cornegliani e Giorgio Farroni. Mazzone, col crono di 31'23''79 è argento nella cronometro H2 dietro di appena 26 centesimi rispetto allo spagnolo Sergio Garrote, terzo il francese Florian Jouanny. Cornegliani è secondo nella cronometro H1 col tempo di 45'44''56 dietro al sudafricano Nicolas Pieter du Preez, 43'49''41), terzo il belga Maxime Hordies, 47'01''23. Secondo gradino del podio anche per Porcellato nella cronometro H1-H3. L'azzurra termina la sua gara in 33'30''52 alle spalle della tedesca Annika Zeyen, 32'46''97. Bronzo per la polacca Renata Kaluza, 33'50''32. Infine l'argento di Farroni nella T1-2 che chiude in 27'49''78 dietro al cinese Jianxin Chen, 25'00''32, bronzo al belga Tim Celen, 30'44''21.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calcio, dalla curva della Lazio insulti razzisti allo steward nero durante partita con il Verona

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi