L’Alfabeto del futuro a Mantova: mangiare, questione di vita

Giovedì l’evento del Gruppo Gnn a Palazzo Te: da una tavola più green le idee per la ripartenza

MANTOVA. «L’esigenza e l’obiettivo sono fornire alimenti a tutti, fornire a tutti alimentazione senza impoverire la terra, senza derubarla per trasmetterla in buona salute alle future generazioni. L’azione decisiva in questo frangente è la qualità, elemento che attiene e si riverbera in tutti i versanti della nostra vita, da quello economico dei mercati a quello della vita sociale». Sacrosante parole, quelle pronunciate pochi giorni fa a Cremona dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede della Facoltà di Agraria. Un richiamo forte, quello del capo dello Stato, alla necessità di trovare un nuovo equilibrio per migliorare la sostenibilità sociale, ambientale ed economica, unito all’invito a credere tutti nella scienza. «Il rispetto per la scienza, cui ci ha richiamato con forza la pandemia e la necessità di contrastarla, è un elemento indispensabile da preservare».

Il progetto

Mai come in questa fase – mentre il Paese cerca di ripartire lasciandosi alle spalle i lunghi mesi bui dell’emergenza sanitaria, economica e sociale – scienza, tecnologia, formazione, capacità di innovare e di leggere il linguaggio della modernità diventano elementi decisivi. Pensare al futuro in maniera positiva e comprendere come l’innovazione possa essere in grado di rilanciare il motore economico e produttivo dei nostri territori sono i presupposti de L’Alfabeto del Futuro”, il tour organizzato da La Stampa e dai quotidiani locali del gruppo editoriale Gedi News Network, tra cui la Gazzetta di Mantova. Un viaggio – arrivato ormai alla terza edizione – che tenterà di mettere a sistema buone “Idee per la ripartenza”, come recita il sottotitolo del progetto, articolato su quattro piani: le pagine cartacee dei quotidiani del gruppo editoriale, i siti web, le piattaforme social e gli eventi in sei città.

Partito la settimana scorsa da Trieste, che ha ospitato il primo focus sul tema della mobilità e dei trasporti (ogni tappa approfondisce un argomento sul quale l’innovazione può rivelarsi decisiva), il tour arriva ora a Mantova . “Mangiare, questione di vita” è il tema scelto per la città.

Gli spunti e gli argomenti di discussione sono numerosissimi, perché la pandemia ha segnato profondamente anche l’universo mondo del “mangiare”. Dalla produzione, sempre più alle prese con il tema della sostenibilità a livello globale, ai consumi, cambiati radicalmente tra l’esplosione dell’online e il boom del delivery (spinti dai ripetuti lockdown e dallo smart working). Ma la ripartenza, lo vediamo già in questi giorni, è animata anche da una svolta green degli stili di vita: più campagna, agriturismi, passeggiate, all’aria aperta.

Il programma

L’appuntamento è per giovedì alle 18.30, in diretta streaming dalla Sala di Amore e Psiche, a palazzo Te e potrà essere seguito sul nostro sito internet e sulle piattaforme social. Dopo i saluti del sindaco Mattia Palazzi e l’introduzione per spiegare il significato dell’iniziativa editoriale, il direttore de Il Secolo XIX Luca Ubaldeschi presenterà il video di Teresa Fornaro, unica scienziata italiana nella missione Mars 2020 della Nasa, e – a seguire – gli interventi dei ricercatori universitari di IcTea.

Spazio poi al panel territoriale, che sarà condotto da Enrico Grazioli, direttore della Gazzetta di Mantova. Partecipano ai lavori Nicola Levoni (amministratore delegato della Levoni e presidente Istituto salumi italiani tutelati), Alberto Santini (del ristorante Dal Pescatore di Canneto sull’Oglio), Vittoria Zanetti (co-fondatrice di Poke House) e Adele Gorni Silvestrini (responsabile marketing di Industria Molitoria Perteghella di Goito). Il pomeriggio proseguirà con altre due interviste, con Sara Roversi, fondatrice di Future food institute Italia, e con Renzo Simonato, responsabile Direzione Agribusiness di Intesa Sanpaolo. La tappa mantovana de “L’Alfabeto del Futuro” proseguirà poi con il dialogo tra Massimo Giannini, direttore de La Stampa e direttore editoriale dei quotidiani Gnn, e Guido Barilla, presidente della multinazionale alimentare Barilla. Al termine spazio alle conclusioni con Giannini, Ubaldeschi e Grazioli.

Video del giorno

A Trieste torna Bioest, la fiera del biologico e dei prodotti naturali

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi