Malati di Covid, in terapia intensiva si comunica con gli occhi

Malati di Covid, in terapia intensiva si comunica con gli occhi
In Germania, psicologi e medici hanno testato l'efficacia degli stessi sistemi utilizzati per le persone con malattie neuromuscolari avanzate
2 minuti di lettura

Affamati di ossigeno e con un tubo in gola. Senza poter esprimere i propri bisogni e le proprie paure. Solo muta sofferenza e tante parole negli occhi. E' la terrificante condizione in cui si ritrova chi viene ricoverato in terapia intensiva, un'esperienza che a causa della pandemia hanno vissuto milioni di persone in tutto il mondo.