L'impatto devastante di Covid sulla salute mentale: ansia e depressione aumentati di oltre un quarto

Uno studio ha analizzato i dati di 214 paesi del mondo nel 2020: il prezzo più alto lo hanno pagato donne e giovani. Su Lancet per la giornata mondiale della salute mentale del 10 ottobre
6 minuti di lettura

Il Covid ha colpito durissimo ovunque, anche la salute mentale. Nel 2020 la prevalenza della depressione maggiore e dei disturbi d'ansia è aumentata di oltre un quarto: del 28 e del 26% rispettivamente. Il prezzo più alto lo hanno pagato le donne e i giovani, e le popolazioni delle zone del mondo dove il virus ha colpito di più e dove è stato necessario mettere in atto misure più stringenti di contenimento dell’infezione da Sars-cov-2. 

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori