Diventare mamma dopo i 40 anni: ci sono anche i pro

Il racconto di una giornalista del New York Times, scambiata per la nonna della sua piccola bambina. L'esperta: "Chi arriva alla maternità avanti negli anni, ha dovuto superare prove, quindi ha un buon bagaglio da offrire"
7 minuti di lettura

"Il modo in cui una famiglia si forma, oppure si perde, non è mai scontato e neppure banale".  E' il passaggio che più colpisce nel racconto della sua storia di madre, pubblicato dalla giornalista Sara Dougher sulle pagine del New York Times.

Ha ragione. Perché una famiglia non comincia necessariamente con un matrimonio e non ha un numero prefissato di elementi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori