Covid, chi soffre di depressione rischia di ammalarsi in modo più grave

Maggiore il rischio di contagio. L’appello della SINPF (Società Italiana di Neuro Psico Farmacologia): "Per questi pazienti 'fragili' serve una terza dose di vaccino"
3 minuti di lettura

I PAZIENTI con depressione e disturbi mentali sono fra i più fragili quando incontrano il coronavirus. Hanno un maggior rischio di ammalarsi in modo grave e di finire in terapia intensiva. Aumenta quindi il rischio di morire o di avere problemi neurologici pesanti a lungo termine. A metterlo in evidenza due studi appena pubblicati rispettivamente su Jama Psychiatry e su Lancet Psychiatry.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori