Accettare il proprio corpo cambiato dal lockdown: i consigli della psicologa

I lunghi periodi trascorsi in casa hanno regalato silhouette più morbide: tornare alla vita sociale può aumentare l'ansia per come il nostro corpo potrebbe essere cambiato
4 minuti di lettura

MEGLIO SOLI che male accompagnati. Ecco il mantra per gestire l'ansia da immagine corporea: dopo un anno e mezzo di pandemia, quest'estate in molti dovranno fare pace con il proprio corpo. Inutile negare che il lockdown ha regalato silhouette più morbide e tornare alla vita sociale può portare molto entusiasmo e un senso di normalità, ma anche aumentare l'ansia per come il nostro corpo potrebbe essere cambiato da quando lo hanno visto l'ultima volta "gli altri".

Per gestire queste preoccupazioni che ci possono assalire anche all'improvviso, magari proprio davanti allo specchio, la psicologa Tracy Tylka, professoressa dell'Ohio State University, ha stilato otto metodi basati sulla scienza per coltivare un atteggiamento positivo e praticare la cura di sé, efficaci per gestire l'ansia da immagine corporea post pandemia.

L'immagine corporea

L'immagine corporea è la visione interiore che ha una persona di se stessa ed è fatta anche di sentimenti, percezioni, pensieri e credenze. Può essere positiva, neutra o negativa e può anche fluttuare in base alle situazioni come quando non ci sentiamo bene dentro a dei vestiti che prima reputavamo comodi, notiamo dei cambiamenti legati all'età o ci vediamo in una foto poco lusinghiera. "Queste sono tutte minacce all'immagine che abbiamo del nostro corpo. La pandemia ha visto un aumento delle lotte con il cibo, dei disturbi alimentari, dell'ansia per il peso e la forma.

Fortunatamente, ci sono modi sani per gestire l'ansia del corpo e coltivare un'immagine positiva mentre ritorniamo gradualmente alla normalità", scrive la professoressa per The Conversation (qui l'articolo originale, pubblicato con licenza Creative Commons).

Stress e isolamento

"Sono una psicologa che studia l'immagine corporea da oltre 20 anni e ho visto come la pandemia ha influenzato la salute e il benessere in molti modi. Le palestre erano chiuse. I rituali di cura di sé potrebbero essere caduti nel dimenticatoio quando lo stress per la Dad con i figli o per le proprie finanze risicate si sono accumulate. La pandemia ha anche portato via un modo importante per far fronte ai problemi: il supporto sociale attraverso il contatto fisico. Questo ha portato molte persone a ricorrere ad altri meccanismi di compensazione, alcuni dannosi per la salute fisica e mentale".

In uno studio su 5.469 adulti australiani, il 35% ha riportato un aumento delle abbuffate a causa della vita pandemica. In un altro su 365 adulti in Italia, il 25,7% ha riportato un consumo emotivo di cibo in zona rossa. E in un sondaggio su 3000 adulti negli Stati Uniti, il 61% ha subito variazioni di peso indesiderate dall'inizio della pandemia. "Non c'è da meravigliarsi se poi le persone possono provare ansia per ciò che gli altri pensano del loro aspetto". Ma come si può gestire questa "ansia da immagine corporea"?

1. Concentrati su ciò che apprezzi del tuo corpo

"Piuttosto che concentrarti su ciò che è cambiato o su ciò che non ti piace del tuo corpo, pensa a quello che il tuo corpo fa per te. Questo è diverso per tutti - scrive la dottoressa Tylka - . Ad esempio, le mie braccia mi permettono di abbracciare i miei cani, le mie gambe mi permettono di portarli a passeggio, il mio stomaco mi permette di digerire il cibo quindi di avere abbastanza energia per uscire e il mio cervello mi ha aiutato a scrivere questo articolo. Il tuo corpo è molto più del suo aspetto. Apprezzarlo per ciò che fa in toto è fondamentale per coltivare un'immagine corporea positiva".

2. Interagisci con chi accetta tutti i corpi

"Sii selettivo con chi vuoi trascorrere del tempo dopo la pandemia. Inizia con le persone che accettano i corpi, nel senso che non parlano male del tuo corpo, del loro o di quello di chiunque altro. L'immagine positiva aumenta quando le persone interagiscono con altri che accettano il proprio corpo".

3. Sì all'auto-compassione

"I corpi delle persone le hanno aiutate a sopravvivere al trauma di una pandemia globale. È importante essere gentili con se stessi anche se l'aspetto è cambiato. L'auto-compassione è trattarci come faremmo con una persona cara che sta attraversando una situazione difficile. Molti studi hanno scoperto che l'auto-compassione è collegata a un'immagine corporea più positiva mentre l'auto-giudizio è a sua volta collegato a una visione più negativa. Cerca di essere consapevole delle tue esperienze pandemiche, senza giudicarle, e ricorda che gli altri le hanno condivise con te".

4. Pratica il 'movimento consapevole'

"Se ne sei in grado, muoviti in modi che ti portino gioia e ringiovanimento e ti aiutino a connetterti e ad ascoltare il tuo corpo. I corpi e le abilità sono diversi e ciò che è movimento consapevole per qualcun altro potrebbe non esserlo per te. È stato dimostrato che alcune attività, come ad esempio lo yoga, promuovono un'immagine corporea positiva purché non si concentrino sull'aspetto. Muoviti in modi che ti aiutino a concentrarti su quanto ti piace muoverti piuttosto che su come appari mentre ti muovi".

5. Prenditi del tempo per te

"Chiediti di cosa hai bisogno ogni giorno. I corpi necessitano di una fornitura regolare di carburante, idratazione, rilassamento, stimolazione e sonno. La cura di sé può essere difficile da inserire in una routine quotidiana, ma è molto importante pianificare azioni e attività che ti riportino al meglio".

6. Interagisci con la natura

"L'interazione con la natura è associata a una varietà di benefici per la salute. Attività come l'escursionismo possono aiutarti a concentrarti meno sul tuo aspetto e più su come funziona il tuo corpo. Sperimentare la bellezza della natura può anche aiutare a creare opportunità per la cura di sé, ad esempio attraverso il ringiovanimento e il movimento consapevole".

7. Astieniti dal confronto

"È normale che le persone si confrontino con gli altri. Tuttavia, quando confrontano frequentemente il loro aspetto con altri percepiti come più attraenti, la loro immagine corporea diventa più negativa. Il confronto del corpo può avvenire in molti contesti, non solo attraverso i social media, ma può anche avvenire in luoghi comuni come la spiaggia o il supermercato. Quando ti ritrovi a confrontare il tuo corpo con gli altri e inizi a sentirti negativamente nel tuo corpo, prova una delle strategie di cui sopra per ripristinare un'immagine corporea positiva".

8. Evita le diete dell'ultimo minuto

Le diete mordi e fuggi "non sono associate a una perdita di peso a lungo termine e spesso diminuiscono il benessere generale. Bisogna invece concentrarsi sull'alimentazione del corpo in base ai suoi stimoli, quando ha fame o è sazio, preferendo cibi che forniscono energia duratura".

Per riemergere dalla pandemia con fiducia "esistono molte strategie". Questi otto punti possono "aiutarti a costruire un'immagine corporea positiva ma ognuno può trovare le strategie che meglio si adattano al proprio essere. Per coloro che lottano con un disturbo alimentare o un'immagine corporea gravemente negativa, l'aiuto di un professionista è il miglior percorso da seguire. Un'immagine corporea positiva non significa solo sentirsi bene con il proprio aspetto, ma anche accettare e amare il proprio corpo indipendentemente da come appare e impegnarsi nella cura di sé per soddisfare i propri bisogni".