Intolleranza al lattosio, cos'è, come si diagnostica e le differenze con l'allergia

L’origine dei disturbi è anche nell’evoluzione della nostra specie. Nella localizzazione geografica degli antenati
2 minuti di lettura

Ci sono due casi in cui latte e derivati vanno eliminati o limitati dalla dieta. Il primo riguarda le persone che hanno sviluppato un'allergia alle proteine del latte, l'altro riguarda coloro che soffrono di intolleranza al lattosio. Secondo l'Efsa, l'allergia alle proteine del latte in Italia non colpisce più dell'1% della popolazione, mentre più difficile è stimare quante persone siano intolleranti al lattosio perché la diagnosi è meno precisa.

Esiste una naturale tendenza al deficit di lattasi, dovuta anche a motivi evoluzionistici: si sarebbe evoluta per garantire la sopravvivenza dei nuovi nati assicurando loro nutrimento; lo sviluppo di intolleranza nei bambini più grandi faceva sì che venisse meno la competizione tra fratelli per il latte.

...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori