Adesso c'è la conferma: la doppia dose di vaccino protegge dalla malattia

Anche in caso di infezione i vaccinati hanno una carica virale minore, e quindi meno chance di contagiare qualcuno. Lo confermano i risultati dello studio React-1 dell'Imperial College
2 minuti di lettura

Con i vaccini ci si contagia meno, e quando succede si corrono comunque meno rischi di sviluppare una malattia sintomatica e di trasmettere il virus a qualcun altro. Anche nel caso della temuta variante Delta, che attualmente dilaga un po' ovunque. Era già stato detto più volte dai virologi ma a confermarlo adesso sono i dati più recenti dello studio React-1, un ampio programma di monitoraggio della diffusione di Sars-Cov-2 nella popolazione del Regno Unito portato avanti dall'Imperial College, che parlano di una prevalenza circa tre volte maggiore di contagi nella popolazione non vaccinata, e indicano in media una carica virale molto inferiore (e quindi minore infettività) nelle persone che hanno ricevuto due dosi di vaccino.

...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori