L’estate sarà una 'summer of love'?

L’estate sarà una 'summer of love'?
Una spinta verso l’eros per reagire a un periodo negativo, quello della pandemia. Ma non dobbiamo abbassare la guardia, soprattutto i giovani. I consigli degli esperti
3 minuti di lettura

La storia ci insegna che dopo calamità naturali, guerre e pandemie riesplode la voglia di vivere e di conoscere l’altro. Studi condotti dopo la prima Guerra Mondiale e la contemporanea diffusione dell'influenza spagnola hanno registrato, tra le altre cose, anche un boom di nascite e la diminuzione dell’intervallo di tempo tra una gravidanza e l’altra.

Secondo alcuni psicologi statunitensi questa seconda estate post coronavirus non farà eccezione: l’impressione è che, soprattutto tra i giovani, ci sia un certo fermento, la voglia di relazioni e, sì, anche di incontri di sesso occasionale, con i loro pro e contro.