Un test del sangue rivela la data del parto

Il sistema, pronto in 2-3 anni, rivelerebbe l'inizio del travaglio ed eviterebbe nascite premature o parti indotti
2 minuti di lettura

Entro 2-3 anni i ginecologi potrebbero disporre di un test del sangue che svela in anticipo la data del parto e che potrebbe dunque cambiare di molto l’aleatorietà di questo evento, contribuendo ad evitare molte nascite premature e anche parti indotti non necessari.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori