Covid: quando l'influenza diventa fatale


 Il virus della malattia stagionale crea l'ambiente favorevole nei polmoni per la crescita dei batteri, in particolare degli pneumococchi. Sono proprio queste infezioni la principale causa di morte. E in tempi di pandemia, peggiora il quadro clinico
2 minuti di lettura
“È SOLO una banale influenza”. Sicuramente, questa frase l’abbiamo sentita più volte, ma non rispecchia esattamente la realtà. È vero, di per sé l’influenza non è una malattia grave, ma in alcuni casi il virus dell’influenza può portare a complicanze molto severe e spesso fatali, cioè superinfezioni causate da batteri, come la polmonite batterica secondaria, nella maggior parte dei casi dovuta agli pneumococchi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori