Tumore dello stomaco, frutta e verdura ci proteggono

Il cancro gastrico viene favorito dall’infezione da parte di un batterio, l’Helicobacter pylori, da un forte consumo di carni rosse, di cibi affumicati e conservati ricchi di nitrati, e dal consumo di sigarette e di alcol

1 minuti di lettura
NUMEROSI studi confermano che il cancro gastrico viene favorito dall’infezione da parte di un batterio, l’Helicobacter pylori, da un forte consumo di carni rosse, di cibi affumicati e conservati ricchi di nitrati, da un’alimentazione povera di frutta e verdura, e dal consumo di sigarette e di alcol. Anche se non si può parlare di tumore ereditario, per alcuni gruppi familiari ammalarsi è più facile.

Non esiste una causa unica del tumore, è quindi difficile prevenirlo. Infatti, i sintomi sono generici e spesso compaiono quando la malattia è già in fase avanzata. Una dieta ad alto tenore di frutta e verdura fresca può aiutare a prevenire il danno al rivestimento dello stomaco che può portare allo sviluppo del tumore. La diagnosi precoce può incidere in modo significativo sulla prognosi. Anche l’astensione dal fumo di sigaretta può aiutare. È infatti dimostrata una relazione tra il fumo e la formazione del cancro allo stomaco. Esiste, inoltre, una relazione con l’infezione da Helicobacter pylori. Può essere utile, in caso di sintomi e di accertata presenza del batterio, procedere a una terapia antibiotica per eliminarlo.